Skip to content

Organizzazione, gestione e motivazione delle risorse umane

Informazioni tesi

  Autore: Rosa Alosco
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Beatrice Fiore
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

La tesi tratta i problemi organizzativi, della gestione delle risorse umane e della motivazione del personale considerando le interdipendenze tra questi diversi aspetti. L’obiettivo è considerare le tre diverse prospettive che frequentemente sono sviluppate in maniera disgiunta secondo una visione unitaria più idonea alla realtà aziendale moderna.
La tesi coniuga gli aspetti teorici con un'esperienza pretica (partecipazione in qualità di Friends stagista volontaria ai Campionati Mondiali di Nuoto Roma) cogliendo direttamente sul campo le interrelazioni tra i problemi organizzativi, la gestione delle risorse umane e la motivazione del personale che dalla letteratura più recente sembrano emergere in materia.
Si analizza pertqanto come è costituita e gestita un’organizzazione complessa, concepita come un sistema cooperativo, dotata di un moderno sistema di gestione del personale, che voglia coordinare aziende ed istituzioni pubbliche e private, personale di ruolo e flessibile, tutto ciò con la necessità del tutto innovativa di utilizzare strumenti motivazionali per il coinvolgimento del personale.
Al riguardo un attento programma di recruiting è fondamentale nel creare la dotazione organica, riuscendo così ad offrire una soluzione ad un problema che affligge molte delle organizzazioni moderne, e che viene raramente risolto, ovvero la necessità di utilizzare grandi intensità di lavoro (organizzazioni labour intensive), ma avere poche risorse, soprattutto economiche, per far fronte alle tante necessità organizzative.
Gli aspetti di forza (forte enfasi sull’aspetto motivazionale, senso di appartenenza, organizzazione concepita come un sistema cooperativo) possono rappresentare un modello di analisi degli aspetti organizzativi attuali di molte realtà insieme a quelli di gestione del personale e motivazionali.
Per offrire un’analisi completa si è nondimeno ritenuto opportuno affrontare la problematica da un punto di vista storico, approfondendo il concetto di organizzazione partendo dagli studi sull’organizzazione scientifica del lavoro, per passare a trattare lo sviluppo dei problemi psico-sociali e delle teorie delle relazioni umane e del comportamento organizzativo, filone di studio più recente che cerca di allargare e approfondire i problemi umani nella complessità dei fatti organizzativi. Studi più recenti ancora guardano all’organizzazione come sistema organico e aperto.
In questo contesto gli “approcci morbidi” (una serie di politiche aziendali che mirano alla valorizzazione degli aspetti culturali, simbolici, riflessivi e dei processi di conferimento di senso che gli individui sperimentano attraverso le interazioni con le organizzazioni nelle quali lavorano) apparsi nella letteratura recente, valorizzano il cosiddetto lato soft delle organizzazioni, come elemento al quale si attribuiscono pari, se non maggiore, importanza del lato hard.
In seguito l’attenzione è incentrata sull’elemento del personale, e sulla sua gestione come leva strategica. Si trattano così temi come il change management, la learning organization e il knowledge management.
Nel capitolo dal contenuto teorico pratico, si affrontano in particolare i temi della motivazione e della soddisfazione del personale, evidenziando quali elementi possono essere più meno riconducibili all’una o all’altra teoria e quali gli accorgimenti per migliorare ulteriormente o comunque replicare con altrettanto successo il modello di organizzazione sperimentata in questo contesto.
In conclusione tra i punti più significativi della ricerca è riportata la prospettiva del “paradigma del coinvolgimento” delle risorse umane, ovvero una gestione delle risorse umane (ma forse bisognerebbe dire: persone) improntata maggiore democraticità, coinvolgimento e creatività.
Gli strumenti e metodi tradizionali del taylorismo, come la suddivisione in settori e reparti, i tempi e metodi, le procedure standard, gli organigrammi, non sono dunque da ripudiare, ma essi vanno visti in un quadro più ampio e aggiornato, mentre dobbiamo dedicare più attenzione ad aumentare le competenze del personale, attraverso il knowledge management e la learning organization.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE La tesi tratta i problemi organizzativi, della gestione delle risorse umane e della motivazione del personale considerando le interdipendenze tra questi diversi aspetti. L’obiettivo è considerare le tre diverse prospettive che frequentemente sono sviluppate in maniera disgiunta secondo una visione unitaria più idonea alla realtà aziendale moderna. In particolare, l’esperienza della partecipazione in qualità di Friends ai Campionati Mondiali di Nuoto ROMA09 - 13th FINA World Championships - che si sono tenuti a Roma dal 19 luglio al 2 agosto 2009, ci ha permesso di cogliere direttamente sul campo le interrelazioni che dalla letteratura più recente sembrano emergere in materia. Dopo aver brevemente ripercorso il quadro teorico di riferimento, gli insegnamenti dei principali studiosi di scienza dell’organizzazione e gestione delle risorse umane sono esaminati nell’ottica unitaria della tesi, considerando l’esperienza del Comitato per l’organizzazione dei Mondiali di nuoto e della gestione del suo personale 1 come lo svolgersi di un’organizzazione complessa, concepita come un sistema cooperativo, dotata di un moderno sistema di gestione del personale, che ha coordinato aziende ed istituzioni pubbliche e private, personale di ruolo e flessibile, tutto ciò con la necessità del tutto innovativa di utilizzare strumenti motivazionali per il coinvolgimento di una gran massa di volontari. Con un attento programma di recruiting (Programma Friends di ROMA09) l’organizzazione studiata è riuscita, infatti, a creare la propria dotazione organica valorizzandola attraverso una gran numero di collaboratori volontari riuscendo così ad offrire una soluzione ad un problema che affligge molte delle organizzazioni moderne, e che viene raramente risolto, ovvero la necessità di utilizzare grandi intensità di lavoro (organizzazioni labour intensive), ma avere 1 Comitato organizzatore dei XIII FINA. WORLD CHAMPIONSHIPS - ROMA 2009, 00194 ROMA - piazza Lauro De Bosis, 3 - c/o Piscine Foro Italico, sito: www.roma09.it

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

approcci morbidi
azienda
coinvolgimento
direzione
gestione
human resources
interazioni
knowledge management
learning organization
management
metodo
motivazione
organizzazione
organizzazione scientifica del lavoro
personale
relazioni umane
selezione
sistema aperto
sistema cooperativo
sistema organico
strategia
taylor
teorie
volontari

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi