Skip to content

Aspetti psicologici della procreazione medicalmente assisitita

Informazioni tesi

  Autore: Biagio Cafaro
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica
  Relatore: Gabriele Pulli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 189

Nella vita di ogni individuo la procreazione rappresenta una tappa fondamentale e spesso diventa un vero e proprio obiettivo di vita. Un figlio può rappresentare il coronamento di un sogno, che arricchisce inestimabilmente la vita di una persona. Ma talvolta si sente l’esigenza di procreare per rimediare ad una vita insoddisfacente, e il genitore investe sul figlio tutte le proprie aspettative e i suoi sogni irrealizzati. L’esigenza di avere un figlio rappresenta in ogni caso un aspetto fondamentale dell’esistenza; ma a volte le condizioni necessarie alla procreazione non sono presenti.
Nella vita quotidiana esistono vari tipi di stress psicologico. A volte può capitare che lo stress assuma caratteri inquietanti. Ciò che si vuole dimostrare con questo lavoro è come una diagnosi di infertilita/sterilità possa incidere moltissimo nella vita di un individuo e di una coppia. E gli eventuali percorsi alternativi per ottenere un figlio sono spesso irti di ostacoli che non sempre consentono di ottenere il figlio desiderato. Ogni fase, dalla scoperta dell’infertilità ai vari trattamenti medici, comporta dei vissuti psicologici particolarmente stressanti. La mancanza del figlio desiderato può assumere una valenza e una ferita pari a quella di un lutto.
Il presente lavoro intende indagare i vissuti psicologici caratteristici della coppia infertile, dalla scoperta della infertilà stessa fino a ricorso alla Procreazione Medicalmente Assistita (da ora PMA). Alle problematiche psicologiche sono collegate altre problematiche, le quali vanno ad incidere inevitabilmente sullo stato psichico delle persone che si incamminano verso un ciclo PMA.
Le problematiche psicologiche non si esauriscono nel modo in cui viene esperita la notizia della infertilità e nei protocolli PMA, ma anzi, si estende a tutti gli aspetti del problema, fino a poter essere la causa stessa della sterilità. A testimonianza di ciò, Marie-Magdelein Chatel, ne Il disagio della procreazione, discute di una coppia rivoltasi ad un centro PMA, dove l’autrice lavorava in qualità di psicologa. Questa coppia non riusciva ad avere figli perché lo sperma del marito produceva anticorpi antispermatozoidi. Nonostante ciò il marito ha avuto “naturalmente” due figlie con la sua prima moglie. L’uomo comunica all’autrice che dopo aver annunciato alla sua prima moglie il suo proposito di lasciarla per un’altra, la moglie si è suicidata. L’uomo in questione non riesce a dire alle figlie che la loro madre si è tolta la vita dopo averle comunicato la decisione di lasciarla.
Bisogna tener conto, quindi, che prima di affrontare qualsiasi discorso sulla sterilità e sulla PMA, è importante tenere presente che la sterilità può essere determinata da cause psicologiche, a cui si va a sommare lo stress scaturito dalla scoperta della propria infertilità, e lo stress che comportano le pratiche di PMA. Il lavoro non si ferma a questo, ma affronta il problema anche da un punto di vista legislativo. Si sono analizzate sia la legislazione italiana, sia quella spagnola. Si è deciso di prendere in considerazione la legislazione spagnola poiché offre spunti e tematiche molto interessanti. In Italia la legislazione che regola le pratiche PMA si pone come obbiettivo quello di tutelare tutti i soggetti implicati nei protocolli PMA, ma in particolar modo l’embrione. La legge spagnola, al contrario, tutela l’essere umano in vita, cioè la persona che ha un vissuto psicologico, che in questo caso è problematico, siccome chi si rivolge ai centri PMA già ha affrontato lo stress della infertilità/sterilità.
Questo lavoro si divide in tre parti. Una prima parte in cui si offrono alcuni cenni di fisiologia riproduttiva umana, si affronta il problema delle cause di sterilità e infertilità, e si riportano alcune considerazioni di bioetica sulla PMA. La seconda parte affronta le problematiche psicologiche a cui vanno incontro le persone (non solo le coppie, come vedremo, in Spagna anche le donne senza compagno possono richiedere una PMA) che si rivolgono ai centri PMA. La terza parte è un lavoro comparativo tra la PMA in Italia e in Spagna. Si analizzano le rispettive legislazioni, con tutte le conseguenze derivate dalla loro applicazione, soffermandosi sul modo in cui si fanno carico delle problematiche psicologiche delle persone che richiedono un trattamento PMA.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1    Introduzione Nella vita di ogni individuo la procreazione rappresenta una tappa fondamentale e spesso diventa un vero e proprio obiettivo di vita. Un figlio può rappresentare il coronamento di un sogno, che arricchisce inestimabilmente la vita di una persona. Ma talvolta si sente l’esigenza di procreare per rimediare ad una vita insoddisfacente, e il genitore investe sul figlio tutte le proprie aspettative e i suoi sogni irrealizzati. L’esigenza di avere un figlio rappresenta in ogni caso un aspetto fondamentale dell’esistenza; ma a volte le condizioni necessarie alla procreazione non sono presenti. Nella vita quotidiana esistono vari tipi di stress psicologico. A volte può capitare che lo stress assuma caratteri inquietanti. Ciò che si vuole dimostrare con questo lavoro è come una diagnosi di infertilita/sterilità possa incidere moltissimo nella vita di un individuo e di una coppia. E gli eventuali percorsi alternativi per ottenere un figlio sono spesso irti di ostacoli che non sempre consentono di ottenere il figlio desiderato. Ogni fase, dalla scoperta dell’infertilità ai vari trattamenti medici, comporta dei vissuti psicologici particolarmente stressanti. La mancanza del figlio desiderato può assumere una valenza e una ferita pari a quella di un lutto: «il dolore associato all’infertilità è paragonabile al dolore per la morte di un figlio». 1 Il presente lavoro intende indagare i vissuti psicologici caratteristici della coppia infertile, dalla scoperta della infertilà stessa fino a ricorso alla Procreazione Medicalmente Assistita (da ora PMA). Alle problematiche psicologiche sono collegate altre problematiche, le quali vanno ad incidere inevitabilmente sullo stato psichico delle persone che si incamminano verso un ciclo PMA. Le problematiche psicologiche non si esauriscono nel modo in cui viene esperita la notizia della infertilità e nei protocolli PMA, ma anzi, si estende a tutti gli aspetti del problema, fino a poter essere la causa stessa della sterilità. A testimonianza di ciò, Marie-Magdelein Chatel, ne Il disagio della procreazione, discute di una coppia rivoltasi ad un centro PMA, dove l’autrice lavorava in qualità di psicologa. Questa coppia non riusciva ad avere figli perché lo sperma del marito                                                             1 P. L. Righetti, S. Luisi, La procreazione assistita. Aspetti psicologici e medici. Bollati Boringhieri, Torino 2007, p. 76. 

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

artificiale
aspetti
assistita
attesa
bambino
desiderio
fertilità
figlio
fivet
genitori
genitoriale
infertilità
inseminazione
legislazione
lutto
medicalmente
procreazione
psicologica
psicologici
riproduzione
sterilità
umana
unheimlich
vissuto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi