Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dimensionamento di celle per sistemi microcellulari alla luce dei limiti normativi imposti dal D. M. 10 settembre 1998 n. 381

In questa tesi, inizialmente viene effettuata una panoramica sull'architettura del sistema Gsm, successivamente si passa alla analisi dei fenomeni di propagazione che avvengono in un ambiente microcellulare analizando i vari modelli di propagazione. Infine viene preso un caso reale di dimensionamento di una microcella con il calcolo della potenza necessaria per illuminare una determinata zona, tenendo conto della configurazione morfologica del paese al fine di dare all'utente un servizio di telefonia accettabile.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Negli ultimi anni si è assistito ad una enorme crescita del mercato della telefonia, dovuta al grosso vantaggio del telefonino che ti permette di comunicare, in quasi ogni punto del territorio nazionale e/o internazionale e di essere reperibile in qualsiasi momento. Ciò a fatto si che nelle nostre città sorgessero antenne, poste nelle vicinanze di abitazioni. Ma le emissioni elettromagnetiche di queste antenne fanno male? Nel mese di settembre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.P.R. n.381 (Appendice A) che stabilisce delle norme per la determinazione dei tetti di radiofrequenza compatibili con la salute umana, stabilendo un valore di campo pari a 6 V/m, in corrispondenza di edifici adibiti a permanenze non inferiori a quattro ore, indipendentemente dalla frequenza. Quindi, si potrebbe osservare, che un minimo sospetto, che queste antenne facciano male esiste. Compito del mio lavoro di tesi, è di analizzare quali sono i valori di campo in gioco, per quanto riguarda soprattutto l’architettura microcellulare.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Giuseppe Bonvino Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 545 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.