Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La narrativa verista di Matilde Serao

Si tratta di un'analisi dell'opera letteraria dell'autrice Matilde Serao, delle opere veriste che scrisse nell'Ottocento

Mostra/Nascondi contenuto.
ii Quando si analizza un testo letterario non bisogna solo chiedersi “come” l’opera funziona, perché questo non basta. Bisogna capire “perché” funziona e i criteri adottati per farlo funzionare. Secondo Cacciatori, un testo non comunica solo informazioni su fatti, persone e ambienti. In effetti, un testo suscita attese, produce effetti, descrive atteggiamenti, risponde a intenzioni, nasconde mille insinuazioni. 1 Visto che la Serao è una scrittrice di cui non è rimasto quasi nessun documento manoscritto, risulta un po’ difficile ricostruire e identificare le diverse redazioni dei suoi testi. 2 Infatti, non si trovano né i libretti, né i suoi taccuini, e il suo archivio privato e la corrispondenza sono andati perduti. Come gran parte degli scrittori a lei contemporanei, la Serao pubblicava le sue opere in riviste prima che in volumi, ma anche questi periodici sono molto difficili da reperire. 3 Non solo risulta arduo il cammino verso la scoperta delle opere che la Serao scrisse in mezzo secolo, 4 ma anche trovare dei testi critici che ne parlano non è poi così facile. A parte gli studi preziosi di Pancrazi, Scappaticci, Ghirelli e Buzzi, pochi critici si sono dedicati ad esaminare a fondo le sue opere, tanto che, per molti anni, l’autrice è stata del tutto 1 R. CACCIATORI, Il discorso narrativo. Proposta di un modello ed esercitazioni, Milano, Franco Angeli, 1990, p. 9. 2 R. MELIS, Varianti nella narrativa di Matilde Serao, a c. di S. Marchi, in http://www.rivistainestesie.it/letteratura/tuttaletteratura/archivio/melis.doc, p. 1. 3 V. PASCALE, Sulla prosa narrativa di Matilde Serao, Napoli, Liguori, 1989, p. 8. 4 M. PRISCO, Matilde Serao tra giornalismo e letteratura, Napoli, Guida Editori, 1981, p. 5.

Tesi di Master

Autore: Christine Farrugia Contatta »

Composta da 438 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5159 click dal 29/01/2010.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.