Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione del rischio nelle produzioni su commessa: il modello del Gruppo Finmeccanica

La gestione del rischio, connotato con il termine di “area di conoscenza” dal Project Management Institute, ambito più specifico della più ampia gestione di progetto, costituisce il punto focale della nostra indagine e pertanto, occupa la parte centrale dell’intero lavoro. Le aziende che realizzano beni su commessa o su progetto, a causa della presenza di fattori caratterizzanti che le distinguono dalle aziende che producono beni e servizi su previsione, affrontano sistematicamente la problematica dei rischi, sviluppando modalità e sistemi di risposta al problema innovativi ed altamente sofisticati.il lavoro ha due fondamentali obiettivi, tra loro intimamente collegati:
• Sviluppare una analisi comparativa delle metodologie adottate a livello nazionale ed internazionale dalle aziende e dagli organismi professionali, con lo scopo di gestire le fattispecie di rischiosità connesse alla realizzazione di forniture industriali;
• Descrivere ed illustrare, sia sotto profilo teorico che pratico, le procedure adottate da un importante gruppo industriale italiano, il gruppo Finmeccanica, così da definire quali siano i fattori e gli elementi che caratterizzano l’approccio di gestione e controllo dei rischi di commessa di una “best in class”e dimostrare empiricamente le finalità e i vantaggi derivanti dall’applicazione di sistemi di Risk Management accurati e sofisticati.
Il lavoro è stato suddiviso in tre parti, secondo un criterio di approfondimento crescente. La prima parte ha per oggetto l’introduzione ai concetti di Risk Management e di Project Risk Management; in questa prima sezione, si è infatti voluto presentare l’ambito della nostra ricerca soffermandoci in particolare, sui concetti di rischio e di progetto.
Un’altra parte è stata riservata alla definizione del progetto ed alla descrizione dei suoi elementi caratterizzanti; a questa parte si lega poi una sintetica trattazione delle modalità di gestione dei progetti, per poter capire dove e come collocare il Project Risk Management.
L’ultima parte del Capitolo Primo è stata dedicata alle principali determinanti del rischio all’interno di produzioni industriali realizzate su commessa.
Punti focali del lavoro svolto sono rappresentati dal benchmarking tra i sistemi di gestione del rischio ipotizzati e teorizzati dal PMI ( Project Managment Institute), primario istituto di ricerca nel campo e aziende operanti su commessa a lievllo internazionale ( Airbus, Dassault e Fincantieri). Nell'ultima parte della trattazione vengono analizzate le modalità operative di gestione del rischio di commessa applicate a due progetti implementati da Finmeccanica.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Capitolo Primo “La Gestione del Rischio: Concetti introduttivi” Premessa-1.1 Incertezza, Opportunità e Rischio- 1.2 Il Rischio di un Progetto- 1.2.1.Il Rischio di un Progetto e il Project Management: definizione dell’ambito di indagine- 1.2.2.Identificazione e configurazione del rischio di un progetto: fattori di rischio e strumenti di misurazione-. 1.2.3 .Obiettivi e vantaggi della gestione proattiva del rischio- -1. 3 Criticità nella Gestione del Rischio nelle produzioni su commessa- Conclusioni. – Appendice: Metodologie di analisi e valutazione del rischio: cenni Premessa La crescente ricerca e il costante interesse, maturato all’interno delle aziende, per lo sviluppo di sofisticate e sempre nuove tecniche di progettazione, organizzazione e gestione trova il più chiaro e evidente esempio nella gestione dei progetti ed in particolare, nella gestione del rischio di progetto. Kate Jones1, autrice di numerosi articoli sull’argomento, parla di un vero e proprio culto della progettazione, intendendo con questo termine l’idea di creare e mettere a disposizione conoscenze e competenze rivolte a garantire che i prodotti e i servizi offerti dalle imprese che operano per progetti, siano rispondenti ai requisiti di costo previsti e agli standard di qualità richiesti dal cliente. L’attenzione alla performance, la continua specializzazione e la crescente competizione spingono le imprese a monitorare sistematicamente i rischi connessi alla attività che esse svolgono, con l’obiettivo di salvaguardare il risultato dai possibili effetti degli eventi rischiosi, inerenti alla natura della loro attività. In questo capitolo cercheremo di circostanziare il concetto di rischio, delineandone gli aspetti che portano a caratterizzarlo come minaccia ovvero opportunità, per poi concentrarci nello specifico ambito del rischio di progetto. L’oggetto dell’analisi che intendiamo sviluppare consiste nel descrivere e analizzare le caratteristiche dei progetti ed evidenziare quelle che li portano ad essere esposti a fattispecie di rischio del tutto peculiari, che richiedono sistemi altrettanto specifici di analisi e gestione. Dopo aver 1 KATE JONES, presidente e chief operating officer di Kadon Enterprise Inc., cfr. “The Cult of Design”, maggio 2005.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Isabella Rea Contatta »

Composta da 201 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3561 click dal 09/02/2010.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.