Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La famiglia in tv tra cultural studies e serialità: da I Love Lucy a Desperate Housewives

La mia tesi si prefigge di analizzare il fenomeno della serialità televisiva americana, concentrandosi sulle serie a stampo "familiare", ovvero le serie che hanno la famiglia come fulcro principale della narrazione, analizzando nello specifico come l'istituzione familiare sia cambiata negli anni, attraverso l'analisi di queste serie.
L'analisi parte dagli anni Cinquanta per arrivare ai giorni nostri: attraverso serie come I Love Lucy, Happy Days, Family Ties o Desperate Housewives, ho cercato di cogliere i cambiamenti più profondi della società americana contemporanea, sottolineandone le evoluzioni nel gusto e nel costume, i punti di rottura ma anche i tratti tipici che la società americana si porta dietro dal secolo scorso fino ad oggi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Casette suburbane con giardino e steccato bianco, persone cordiali e affabili che abitano felici in un paese che non si vede mai, ma che ispira calma e serenità, senza problemi reali e inquietudini di alcun genere, rapporti distesi con il vicinato, pancakes a colazione e biscotti caldi la domenica. E’ forse una quadretto stereotipato e un po’ banale, ma è l’immagine della famiglia americana che ancora oggi consideriamo tipica degli anni Cinquanta. E’ proprio da questo decennio che bisogna partire, per delineare un percorso, quello della rappresentazione della famiglia attraverso la commedia televisiva americana. La lunga serialità americana dimostra, e ha sempre dimostrato, come la tv possa riflettere lo spirito di un tempo o di un determinato paese, come riesca a farsi specchio ideale nel quale gli autori riflettono la loro stessa immagine, innanzitutto mentale, e, attraverso questa, lo spirito collettivo di tutto un paese in un dato periodo storico. E’ così che le serie televisive americane si configurano, fin dagli anni Cinquanta, intrinsecamente legate alla storia e ai mutamenti sociali degli Stati Uniti. Nel corso degli anni Cinquanta la demografia degli USA è cambiata profondamente, quando una grande fetta della popolazione di ceto medio iniziò a trasferirsi dai centri delle grandi metropoli alle zone suburbane. Tra le conseguenze più importanti di questo mutamento c’è la crisi delle sale cinematografiche cittadine, solo in parte attutita dal successo dei drive-in, i “mitici” cinema all’aperto rivolti soprattutto ad un pubblico giovanile che aumentarono a 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Pedini Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3275 click dal 04/02/2010.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.