Skip to content

U.R.S.S.: affermazione dell'ideologia socialista attraverso i toponimi

Informazioni tesi

  Autore: Simona Colombo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Gian Piero Piretto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 149

Molti storici concordano sull’esistenza di una questione russa per la particolare realtà storico-culturale nazionale. Allo stesso modo, si potrebbe parlare anche di una questione dei toponimi russi. Colpisce infatti la specificità, l’esclusività del fenomeno di rinominazione tutto sovietico, e la sua natura così repentina e sistematica.Ho affrontato qs tema da un punto di vista che non fosse quello strettamente linguistico-etimologico, ma storico. Ho scelto quale campo di indagine la città di Mosca perchè ha rivestito il ruolo di capitale in momenti storici importanti ed è una città molto antica e perciò, secondo l’antica tradizione mitologica, espressione della vera, primordiale identità russa. Ho analizzato il suo sviluppo facendo un’ analisi storica condotta parallelamente a quella dei toponimi in modo da individuarne la natura e poterla poi paragonare a quella dei toponimi sovietici. Il periodo di indagine di questi ultimi va dalla Rivoluzione d’Ottobre fino al termine degli anni trenta La loro analisi e la comparazione sarà condotta sulla base di una mia precedente schedatura (vedi allegato) di tutti i nomi delle vie, piazze, vicoli, passaggi, boulevard, lungofiumi e vicoli ciechi.Ho infine osservato gli effetti che questo fenomeno di rinominazione ha avuto sulla geografia e soprattutto sulla società. potendo in conclusione affermare che la questione dei toponimi è una questione che esce dal suo campo più specifico, quello di definizione di uno spazio, per diventare determinante in quello ideologico, trasformandosi in una questione di stato, la sua funzione, da veicolo della memoria storica si trasforma in quella didattica;se prima un nome nasceva dalle reali e concrete esigenze di orientamento del popolo in seguito si è trasformato in un nome artificiale, fittizio, attentamente scelto e incontestabile; se prima era strettamente legato al luogo che rappresentava, ora è illegittimo, letteralmente appiccicato ad una delle tante vie;Questo perché i toponimi si sono trasformati in mezzi al servizio dell’ideologia socialista, ma non solo come semplici mezzi di propaganda di partito o di diffusione del culto delle personalità, ma come veri e propri strumenti di legittimazione del potere. Il governo comunista irrompe nella scena russa imponendosi come nuova guida del popolo e della nazione, con la pretesa di azzerare i conti con la storia e di iniziare una nuova epoca. Il potere non solo monopolizza lo spazio annullando la geografia, ma cancella anche la memoria storica, tutto questo a grave discapito dell’identità del Paese e del suo popolo. Eliminando gli antichi toponimi e utilizzando sempre e ovunque gli stessi si rende una città uguale all’altra.I nomi delle vie penetrano nelle menti condizionandone il pensiero, danno faziose lezioni di storia, di giustizia, di politica e persino di vita. Legittimazione dunque è la parola chiave. Che non si tratta semplicemente di culto lo si capisce dalla fretta con cui il potere ha provveduto all’eliminazione dei nomi antichi dal procedere parallelo del ritmo iconoclasta con quello degli avvenimenti storici. Inoltre all’interno dei toponimi esiste una precisa gerarchia i cui personaggi e la loro posizione cambia con il cambiare del momento storico. Il carattere ridondante, il ripetersi con "terribile familiarità”, per citare le parole di V.V. Majakovskij, dei toponimi sovietici in ogni città o paese dell’Unione Sovietica è un chiaro segno di una politica che mira a inculcarsi nelle menti impedendo di ricordare qualcosa di diverso.Moltissimi critici storici concordano nel definire il dominio del regime comunista non solo un dominio fisico del Paese, ma soprattutto, un dominio mentale del suo popolo.Trasformata in un grande laboratorio per un esperimento ideologico che non trova pari, secondo un processo che non si può certo definire di naturale sviluppo e crescita al pari dei tempi che cambiano, ma piuttosto fatto di violente amputazioni e grottesche ricostruzioni,la Russia ne esce geneticamente modificata, non solo a livello nazionale ma anche nel suo rapporto con l’Europa.Dovrebbe ora compiere una vera rivoluzione, profonda e collettiva per ribellarsi a tale dominio opponendosi con la forza della memoria; il ritorno agli originali rappresenta il forte desiderio di riappropriarsi del proprio passato, della propria vera identità soffocata per circa settant’anni. Il processo è lungo e delicato soprattutto se si pensa che a dover decidere sul ripristino dei nomi antichi e la sorte di quelli “sovietici” sono sempre personaggi russi vissuti e quindi formatisi in questo Paese e in quei periodi, che esistono pareri ideologicamente diversi, diverse correnti di pensiero e correnti politiche.Riportare a galla antichi toponimi e decidere quale dei nuovi siano "innocui" è molto delicato; scegliere un nome significa eliminarne un altro, ancora e sempre in nome di un senso della storia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Molti storici concordano sull’esistenza di una “questione russa” per la particolare realtà storico-culturale nazionale soprattutto se vista nel suo rapporto con l’Europa. Allo stesso modo, per gli stessi motivi si potrebbe parlare anche di una “questione dei toponimi russi”. Per noi italiani, per noi europei o ancora più genericamente per noi occidentali la questione dei toponimi si limiterebbe, ad una, seppur interessante, ricerca storica o etimologica; probabilmente, soprattutto per chi non si interessa o non conosce la storia russa, sembrerebbe strano dover considerare i toponimi sotto un aspetto che non sia quello appena citato. In Russia la situazione è molto diversa e più complessa. Il cambiamento dei nomi delle città, villaggi, paesi e all’interno di essi dei nomi delle vie, ambito che osserverò in modo particolare, avvenuto così repentinamente e così sistematicamente dopo la Rivoluzione del 1917 è stato un fenomeno talmente significativo ed esclusivo per la sua portata e per i suoi contenuti che merita di essere approfondito. All’inizio della mia ricerca ciò che ha alimentato maggiormente il mio interesse è stata proprio questa specificità del fenomeno, il fatto che tali cambiamenti, tali rinominazioni così radicali e violente siano avvenute proprio nella Russia sovietica, durante il regime comunista. Nell’analisi di tale fenomeno ho scelto quale campo di indagine la realtà moscovita. La città di Mosca è una città molto antica, il suo primo riscontro storiografico infatti risale al 1147; essa ha rivestito il ruolo di capitale in momenti importanti della storia e questo ha fatto di lei il mio campione di indagine ideale. È l’antica capitale e quindi secondo l’antica I

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ideologia socialista
ideologia socialista toponimi
memoria storica
questione russa
toponimi sovietici
utopia socialista

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi