Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Contratto di Swap e la tutela del contraente debole

Il presente lavoro è suddiviso in 3 sezioni; nella prima vengono descritte le tipologie e le principali caratteristiche dei derivati finanziari, concentrando l'attenzione sul contratto di SWAP.
Nella seconda e terza sezione si affrontano dapprima le motivazioni micro e macroeconomiche che hanno spinto numerosi operatori del mercato a ricorrere agli strumenti derivati ed infine le problematiche legate alla loro diffusione; vengono messi in luce gli abusi operativi operati da numerosi intermediari finanziari,da cosa quetsi abusi sono stati favoriti, le diverse opinioni di dottrinae giurisprudenza in merito; inoltre vengono messe a confronto le diverse tesi giurisprudenziali in merito alle tutelaeda garantire ai diversi operatori coinvolti in contenziosi con intermediari finanziari;nell ultimo capitolo viene analizzata la direttiva MIFID con particolare riferimento alle norme di comportamento degli intermediari.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Negli ultimi venti anni le pressioni competitive, le innovazioni tecnologiche, il processo di deregolamentazione hanno determinato cambiamenti profondi nella finanza. I mercati finanziari sono andati progressivamente integrandosi. Grazie all’innovazione finanziaria, l’offerta si è arricchita di una molteplicità di prodotti in grado di soddisfare le esigenze sempre più articolate degli operatori. I mercati finanziari sono chiamati ad adempiere principalmente a due funzioni: l’efficiente allocazione dei capitali e la distribuzione dei rischi in una situazione caratterizzata da incertezza. Mercati ben funzionanti costituiscono un’infrastruttura essenziale per favorire la formazione del risparmio e la sua destinazione in impieghi produttivi portando beneficio all’economia. Risulta rafforzata la stessa tutela del risparmio sancita dall’art. 47 della Costituzione. Un sistema finanziario avanzato richiede costi di transazione estremamente contenuti e mercati completi; occorre che gli strumenti messi a disposizione siano numerosi per consentire la sottoscrizione di un’ampia gamma di contratti, la cui corretta valutazione tenga conto di tutte le informazioni disponibili. I derivati contribuiscono a elevare il livello di efficienza dei mercati, riducendo i costi di transazione, e a formare prezzi che incorporano prontamente le informazioni circa l’andamento dell’economia. Ampliando i margini di flessibilità nella gestione delle attività e delle passività finanziarie tendono ad accrescere la partecipazione degli operatori, rendendo più spessi e liquidi i mercati. 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessio Sbriccoli Contatta »

Composta da 400 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1814 click dal 09/03/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.