Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'accertamento tributario basato sugli studi di settore

Gli studi di settore sono degli strumenti matematico-statici che consentono di determinare i ricavi e i compensi dei soggetti che svolgono attività d’impresa, arti e professioni. Il presupposto di fondo su cui si basa lo studio di settore è quello per cui il fenomeno della determinazione del reddito effettivamente conseguito possa essere ricollegato ad una formula statistica.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 GLI STUDI DI SETTORE Gli studi di settore sono strumenti matematico-statici che consentono di determinare i ricavi e i compensi dei soggetti che svolgono attivit d impresa, arti e professioni. Lo studio di settore viene ricollegato ad una formula statistica che, tenendo in conto le caratteristiche dell attivit esercitata, determina automaticamente i ricavi e compensi. Gli studi riguardano gli esercenti d attivit d impresa e di lavoro autonomo che hanno esercitato l attivit per 12 mesi. Sono esclusi dalla sfera applicativa i contribuenti che dichiarano ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro circa, quelli che hanno cessato o iniziato l attivit nel periodo d imposta e quelli che versano in condizioni non normali (es. societ in fallimento). Gli studi di settore sono stati introdotti nel nostro ordinamento dall art. 62 bis del D.L. 30 agosto 1993, n. 331, convertito dalla legge 29 ottobre 1993 n. 427 1 . 1 Vedi — Comunicato stampa dell ufficio stampa gab. Min. finanze, 24/09/1993, Boll. Trib. 1993, pag. 1544.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Matteo Pillon Storti Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9403 click dal 04/03/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.