Skip to content

The Translator di Leila Aboulela: lo sguardo dell’Oriente sull’Occidente

Informazioni tesi

Master in traduzione di testi post-coloniali in lingua inglese: letteratura, saggistica, teatro e cinema
  Autore: Claudia Ortenzi
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2010
Docente/Relatore: Laura Prandino
Istituito da: Università degli Studi di Pisa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 49

Lo sguardo dell’Oriente sull’Occidente

In The Translator , il primo romanzo di Leila Aboulela, vediamo delinearsi lo stile e le tematiche che caratterizzeranno i successivi lavori della scrittrice. Il romanzo, così come The Museum e Minaret , si focalizza sull’esperienza dell’orientale in Occidente, entrando a far parte di quel filone ancora poco sviluppato nella letteratura post-coloniale che non ritrae più le «Western conceptions of the Orient» ma, al contrario, descrive la concezione orientale dell’occidente. In questi lavori è l’oriente che rende visita all’occidente , cercando di analizzarlo e capirlo con i propri occhi e con la propria eredità culturale.
Il libro descrive la condizione di Sammar, nata ad Aberdeen da genitori sudanesi, che per una serie di vicissitudini si è trovata a vivere tra l’uno e l’altro luogo (la Scozia e il Sudan), e che nel momento in cui la vicenda ha inizio è di nuovo ad Aberdeen, in uno stato di completo abbandono. In Scozia si sente una sorta di esiliata volontaria, lacerata tra due mondi e due culture, provata da un forte bisogno di appartenenza ma incapace di capire quale sia la sua vera patria. Nonostante il racconto sia in terza persona, il punto di vista è sempre interno alla protagonista, per cui il mondo descritto nel romanzo è filtrato attraverso gli occhi e la coscienza di una donna musulmana. Sammar e le donne di The Museum e Minaret sono personaggi in bilico tra il proprio paese d’origine e il nuovo paese con cui si devono confrontare. Lo sguardo dell’Oriente sull’Occidente è perciò il filo conduttore che lega i lavori della scrittrice, uno sguardo sempre femminile, critico e consapevole. L’obiettivo finale delle protagoniste si scopre essere non quello di diventare delle perfette donne moderne occidentali, bensì di riuscire a mantenere la propria identità culturale e religiosa e di instaurare allo stesso tempo una comunicazione sincera con la patria di adozione.
Separare la storia personale della scrittrice dalle sue protagoniste è per questo impossibile. Leila Aboulela è nata a Il Cairo nel 1964, da madre egiziana e padre sudanese, è cresciuta a Karthum ma si è poi trasferita a Londra, per continuare gli studi, e ad Aberdeen, dove ha insegnato e iniziato a scrivere; attualmente vive e insegna ad Abu Dhabi con il marito. Anche lei perciò ha vissuto l’esperienza di immigrata musulmana in un paese anglosassone, e come le sue protagoniste la sua vera patria non corrisponde a un determinato luogo geografico. Come confermato da una serie di interviste e lavori della scrittrice, e come vedremo più avanti, è la sola fede nell’Islam a rappresentare per lei un punto di riferimento saldo e imprescindibile. Le storie di L. Aboulela infatti narrano di donne musulmane ordinarie, piene di dubbi e contraddizioni, che cercano di praticare la loro fede in circostanze difficili e si mettono continuamente in discussione nella ricerca della propria identità. Per loro, e per la scrittrice, l’identità religiosa conferisce una stabilità maggiore dell’identità nazionale poiché, come ha dichiarato l’autrice, «I can carry it with me wherever I go, whereas the other things can easily be taken away from me» .
Fede, identità culturale, bisogno di appartenenza, necessità di comunicazione: tutto questo comincia e si sviluppa in The Translator.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
L riente sull ccidente 1 In The Translator , il primo romanzo di Leila Aboulela, vediamo delinearsi lo stile e le tematiche che caratterizzeranno i successivi lavori della scrittrice. Il 2 3 romanzo, così come The Museum e Minaret , si focalizza Occidente, entrando a far parte di quel filone ancora poco sviluppato nella letteratura post-coloniale che non ritrae più le «Western 4 conceptions of the Orient» ma, al contrario, descrive la concezione orientale 5 riente che rende visita al ccidente , cercando di analizzarlo e capirlo con i propri occhi e con la propria eredità culturale. Il libro descrive la condizione di Sammar, nata ad Aberdeen da genitori sudanesi, che per una serie di vicissitudini si è trovata a luogo (la Scozia e il Sudan), e che nel momento in cui la vicenda ha inizio è di nuovo ad Aberdeen, in uno stato di completo abbandono. In Scozia si sente una sorta di esiliata volontaria, lacerata tra due mondi e due culture, provata da un forte bisogno di appartenenza ma incapace di capire quale sia la sua vera patria. Nonostante il racconto sia in terza persona, il punto di vista è sempre interno alla protagonista, per cui il mondo descritto nel romanzo è filtrato attraverso gli occhi e la coscienza di una donna musulmana. Sammar e le donne di The Museum e Minaret sono personaggi e il nuovo paese con cui si devono confrontare. Lo è perciò il filo conduttore che lega i lavori della scrittrice, uno sguardo sempre femminile, critico e consapevole. L ttivo finale delle protagoniste si scopre essere non quello di diventare delle perfette donne moderne occidentali, bensì di riuscire a mantenere la propria identità culturale e religiosa e di instaurare allo stesso tempo una comunicazione sincera con la patria di adozione.                                                                                                                           1  e     e      2002  ed  è       e              k      2006.   2         e   e           2000  e      a          2001.   3          2005.   4  E.  d,   ,  Pn,  H  1991.   5  J.  McEn,    ,    L  A ,  ww.. ,  De  2008.   III     brmecinetneinlomalsiw»aelluboaleibyroatlsanrTheT«wathrwondsomraiuengmsiltaneirOiaSlneoatcilbpubozanmoRldetshgiLderuoloCtalocacrlneloatciblpubeentmvaisescucslnegnitirWnacirfArofziarPniCadelerotincivntooaccRlneesmiTroYwNeldareaYethfokooBlbatNoettoeltotaslneezirPgnarOrotalsnarThT

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

'ليلى ابوالعل
aberdeen
amore
integralismo
islam
jane eyre
leila aboulela
orientalismo
religione
scozia
sudanese writer
the translator

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi