Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Network governance e management nel sistema settoriale turistico

A fronte della crisi che attraversano molti settori economici e delle mi-nacce di rallentamento della crescita economica mondiale, il turismo sembra essere immune da tutto ciò e continua imperterrito ad incrementare i suoi volumi, sia in termini monetari che di arrivi internazionali.
Oltre che da questa semplice constatazione, i propositi di ricerca di que-sta tesi trovano spunto dal sempre più ampio spazio che trova il tema delle partenership pubblico-private nel sistema turistico mondiale. Il crescente inte-resse verso queste ultime tendenze del mercato turistico, sia in ambito acca-demico che professionale, è dimostrabile dall’incremento delle iniziative congressuali messe a punto dall’Organizzazione Mondiale del Turismo.
Il gran numero di convegni, seminari, corsi di formazione e dibattiti in-ternazionali hanno, in realtà, il duplice obiettivo di indagare in modo più approfondito i rapporti di collaborazione che si instaurano tra soggetti pub-blici e privati, e di stimolare tali soggetti ad avviare o intensificare queste collaborazioni verso il raggiungimento di obiettivi condivisi.
Il turismo per sua natura si presta ad essere indagato in un’ottica multidi-sciplinare. Studiare il turismo, quindi, significa tenere presente che esso si è progressivamente trasformato in una delle attività umane più complesse ed articolate. Esso, infatti, produce molteplici conseguenze di natura sociale, economica ed ambientale sulla popolazione residente in una determinata destinazione, sul tessuto imprenditoriale presente e sui turisti stessi.
È evidente che il punto di osservazione privilegiato di tali fenomeni in questa sede non può che essere economico-aziendale. In questa prospettiva, allora, è interessante analizzare quali siano i modelli teorici nonché gli stru-menti operativi che questa disciplina mette a disposizione, al fine di com-prendere in modo più compiuto le dinamiche reticolari scaturenti dai network turistici e lo svolgimento dell’economia delle aziende pubbliche e private coinvolte nella rete stessa.
Il fenomeno delle reti interaziendali, in realtà, è un elemento strettamente correlato al turismo, tant’è che il mercato turistico tende ad essere definito sistema settoriale turistico, piuttosto che settore turistico, proprio per evi-denziare l’elevato numero e complessità delle relazioni che si instaurano tra vari soggetti coinvolti a vario titolo in un determinato progetto di sviluppo turistico di una destinazione.
Al riguardo, una prospettiva di ricerca di tipo economico-aziendale offre numerosi spunti di riflessione meritevoli di essere approfonditi. Infatti, il tu-rismo presenta forti economie di sistema, poiché il livello di soddisfazione del cliente dipende da tanti elementi che interagiscono tra loro e che deter-minano la qualità dell’esperienza turistica. La competitività di una destina-zione, quindi, è correlata alla qualità dei servizi offerti da molti operatori di-versi: imprese turistiche in senso stretto, altre imprese la cui economia non è direttamente collegata alle attività turistiche ma che comunque risente del successo turistico del territorio in cui operano, pubbliche amministrazioni, associazioni e fondazioni, popolazione residente.

Mostra/Nascondi contenuto.
!"#$%&'&(#)$*&( ( ( !"#$%&!'()#*)(+#,-$$)&+#.!#'/!"%00)# ( ( ( ( ( ( 121 "-#*&+'*!$-#.+"#$%&!'()#!3$+&3-4!)3-"+# # $+(,-./012324-+2(2(,-/56.52(0789+/-(12+(5930/7-(.2:+0(9+5070(,0.;96.56( 6..0(368832/2.56(0+(<2.-72.-(2,-.-70,-(80=(24012.52(12+(.-/53-(5278->( '6(52.12.?6(2/86./046(10(56+2(<2.-72.-(/0(@(86+2/656(0.(59556(+6(/96(240A 12.?6(.2:+0(9+5070(12,2..0B(C6/50(82./632(,D2(30:9631-(6:+0(633040(5930/50,0(0.A 523.6?0-.6+0E(/0(@(86//650(16(FGH(70+0-.0(.2+(IJGK(6++6(,0<36(32,-31(10(GHL(70A +0-.0(.2+(FKKL(2(,D2(.20(83070(-55-(72/0(12+(FKKM(:+0(/52//0(D6..-(32:0/5365-( I 9.6(,32/,056(12+(NEL>( O92/56(52.12.?6(/63P(832/970C0+72.52(,-.<237656(6.,D2(.2+(+9.:-(8230-1-E( 8-0,DQ(0-.2(*-.106+2(12+(%930/7-(R&*%S(8324212(,D2(0(<+9//0( 5930/50,0(0.523.6?0-.6+0(.2+(FKFK(36::09.:236..-(9.(677-.5632(,-78+2//04-( 10(IEL(70+06310(10(633040(6(+042++-(:+-C6+2(R<0:936(I>IS>( 6.1672.50(12++2(2.53652(823(7-5040(5930/50,0(6(+042++-(7-.106+2(R56C2++6(I>IS>($( 26.,D2(+2(46302(,30/0(8-+050,D2(7-.106+0(D6..-( /,6+<05-(;92++6(,D2(/0(@(83-:32//04672.52(536/<-37656(0.(9.6(12++2(830.,086+0( 6550405P(2,-.-70,D2(12+(7-.1->( !-.<3-.56.1-(0(830.,086+0(0.10,65-30(10(,32/,056(12+(<2.-72.-(5930/50,-E( 633040(0.523.6?0-.6+0(21(2.53652(823(7-5040(5930/50,0E(@(8-//0C0+2(.-5632(,D2( 72.532(0(83070(/-.-(,32/,0950(61(9.(3057-(12+(LENT(6..96+2(6(8635032(16+( I (&)U"V$WW"W$&VX(*&VY$"'X(YX'(%Z)$[*&(RFKKM,SE(!"#$%&'#()*+,)-&.),/#01%()+/2-0".E( 4-+>(NE(.>(\B(10/8-.0C0+2(/9(D558]^^___>9._5->-3:^<6,5/^2.:^C63-72523>D57>(

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici

Autore: Marcello Cosa Contatta »

Composta da 224 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1977 click dal 04/03/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.