Skip to content

Geochimica delle acque in uscita dalla Miniera di Campiano (GR): ripercussioni dello sversamento nel fiume Merse

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Filippi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
  Relatore: Luigi Antonello Di Lella
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 48

Metalliferous Hills were one of the most important mining districts of our peninsula. Of great importance, not only for Cu, Pb, Sb, Hg, etc.., was the excavation of the pyrite to produce sulfuric acid. The Campiano mine, active until 1994, was one of the most important of the Metalliferous Hills. At the end of mining activities for the securing of the mine, the voids were filled by growing large quantities of processing waste (ash ematitiche).Termination of the work of making safe the mining process also draining-off of the ground water. As a result there was a gradual slope of the groundwater, which first went to interact with the ashes ematitiche and in April 2001, reached a plan of campaign, began to leak from the access ramp to the Campiano mine .These waters were characterized by the aboundant presence of ocher particles in suspension, which gives it a reddish color, and high content of toxic heavy elements. Through the Fosso Ribudelli these waters flowed directly into the river Merse. In September 2001 he was made a sewage treatment plant consisting of two large storage tanks from where they are cleaning processes / killing of abundant content of toxic heavy elements present in the water overflow of the mine. The purpose of this thesis was to assess the geochemistry of water leaving the mine fields and those out of the settling tanks and the impact they have on the river system downstream of the mine. For water out of fields and decanters were made of sampling from September 2008 to August 2009.The results of the study on water spilled field emphasize that these exceed the legal limits for industrial waste water both for the parameters of temperature and pH, for both levels of Fe, As, Sb, Cd, Pb, Cu and Zn. The treatment plant shows a smooth operation with very high percentages of killing.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. INTRODUZIONE Nella seconda metà del XX° secolo gli effetti della massiccia dispersione nell’ambiente di superficie di elementi pesanti tossici, conseguente allo sviluppo delle attività umane, si sono mostrati con risvolti talora drammatici (p.e. caso dell’arsenico in Bangladesh, di Hg e Cd in Giappone, etc.) promuovendo un crescente ed importante campo di studi. Una attenzione particolare verso la crescente presenza di elementi pesanti nell’ambiente è, d’altra parte, ampiamente giustificata. Le emissioni derivanti dalle molteplici attività umane fanno sì che per alcuni elementi, come As, Sb, Cd, Cu, Hg, Pb e Zn, le immissioni antropogeniche hanno oramai di gran lunga superato quelle naturali. Suoli, corsi d'acqua superficiali, falde idriche, etc.., sono severamente minacciati dalla dispersione incontrollata di elementi pesanti tossici negli ambienti di superficie. La legislazione vigente, nonostante gli indubbi sforzi compiuti negli ultimi anni, non appare adeguata per contrastare efficacemente la minaccia sopra ricordata. E’ un fatto facilmente riscontrabile, che molte normative e protocolli attuativi di controllo della pericolosità ambientale di rifiuti industriali o altri derivati, sono largamente carenti. Il presente lavoro di tesi si innesta su di un problema ambientale, venutosi a creare in Toscana meridionale nell'aprile 2001, che potremmo definire emblematico ai fini del ragionamento ora sviluppato. Con la crisi del settore minerario e la chiusura delle grandi strutture minerarie delle Colline Metallifere si affacciò, nei primi anni ’90, l’ipotesi di un utilizzo dei vuoti di coltivazione per lo stoccaggio di rifiuti industriali. Dopo alcuni sommari test di cessione di elementi potenzialmente tossici, fu deciso di stivare nei livelli profondi della miniera di Campiano ingenti quantità delle ceneri di pirite, giacenti presso lo stabilimento per la produzione di acido solforico di Scarlino, derivanti dal trattamento pirometallurgico della pirite. La risalita della falda idrica ha prodotto alcuni anni dopo (Aprile 2001) la fuoriuscita dalla miniera di acque vistosamente arrossate. Tali acque, che si immettevano direttamente nel fiume Merse, sono in seguito risultate portatrici di notevoli concentrazioni di elementi pesanti tossici quali As, Cd, etc.. Per tamponare la possibile contaminazione del sistema fluviale a valle delle miniera di Campiano, le autorità competenti fecero installare, nel piazzale adiacente all'uscita della miniera, un impianto di depurazione provvisorio in cui far confluire le acque di trabocco della miniera, la cui utilizzazione è iniziata nel settembre 2001. La finalità di questo impianto sta nell’abbattimento delle concentrazioni anomale di alcuni elementi pesanti tossici (i.e., As, Cd, 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acque in uscita dalla miniera di campiano
geochimica delle acque
sversamento nel fiume merse

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi