Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La decisione di bilancio negli Enti Locali

L'obiettivo della tesi è quello di analizzare lo stato dell'arte del decision-making negli Enti Locali.
Dopo una ricognizione dell'evoluzione storica del sistema contabile e dei suoi più recenti sviluppi, vengono esaminati la struttura documentale della decisione, i modelli teorici concernenti il corretto svolgimento e la disamina delle nuove sempre più diffuse esigenze di rendicontazione sociale.
In particolare viene trattato come nella prassi degli Enti Locali sia nata l'esigenza di predisporre, soprattutto in prossimità delle elezioni, un rendiconto da presentare agli stakeholders su quanto enunciato nel programma di mandato.
Sebbene l'ordinamento degli Enti Locali non disciplini un documento avente queste caratteristiche, la tesi individua nel bilancio sociale quell'idoneo strumento atto a svolgere una funzione di comunicazione, di rendicontazione e di interazione con la comunità sociale, grazie al quale si possono essere definite, in modo partecipato, le future politiche dell'amministrazione.
Nell'elaborato viene presentato il modello sviluppato dal Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale che ne ha definito un contenuto minimo nei suoi principi di redazione e nella sua struttura.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo I Il riconoscimento delle autonomie SOMMARIO: 1. Le origini della contabilità nelle autonomie pre-unitarie – 2. Lo Stato Piemontese e l’unificazione del Regno d’Italia – 3. L’avvento della Costituzione repubblicana 1. Le origini della contabilità nelle autonomie pre-unitarie Le origini dell’esigenza di contabilizzare i dati pubblici sono rinvenibili nel periodo precedente l’unificazione, nei territori sottomessi del nord Italia. Possiamo distinguere tre momenti: quello della sottomissione all’impero Austro-Ungarico, quello di sottomissione Francese e quello dello stato Piemontese1. Nel periodo Austro-Ungarico «la Riforma Teresiana era accentratrice ma anche valorizzava alcune forme di partecipazione alla gestione dell’ente 1 G. DAINESE, La partecipazione e gli aspetti finanziari degli enti locali, in Finanza loc., 2003, pag. 1023

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Umberto Tagliaferri Contatta »

Composta da 203 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2419 click dal 18/03/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.