Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La deroga alla giurisdizione nell'azione da risarcimento per danno da illecito antitrust derivante da cartelli tra società aventi sede in più Stati membri. Il caso Provimi-Aventis.

Il lavoro di ricerca raccoglie diverso materiale giurisprudenziale e di dottrina, nonché vari documenti elaborati in sede comunitaria in materia di "private enforcement".
Nucleo della relazione è la famosa sentenza emessa dalla High Court di Londra nel caso Provimi/Aventis a seguito della decisione della Commissione Europea a carico dei produttori di Vitamine (COMP/E-1/37.512 del 2001) ed una critica all’impostazione utilizzata dai giudici inglesi in detta sentenza.
L'elaborato risulta strutturato come segue:

- un excursus del private enforcement nel diritto comunitario: sentenza Courage, LibroVerde, Libro Bianco
- prime pronunce in tema di risarcimento danni da illecito antitrust
- analisi della decisione della Commissione sul cartello delle Vitamine
- analisi delle azioni per risarcimento danni presentate dalle imprese danneggiate dal cartello avanti alla High Court di Londra
- concetto di undertakings "elaborato" dal giudice inglese
- nozione di gruppo di imprese secondo il diritto comunitario
- riferimento al Reg. 44/2001 in tema di competenza giurisdizionale in materia civile e commerciale
- concetto di responsabilità oggettiva ed applicazione in tema di illecito antitrust
Il lavoro critica l’impostazione seguita dalla Corte Inglese nella sentenza Provimi/Aventis attraverso l’analisi delle conseguenze giuridiche e delle relative ricadute di ordine pratico sul sistema economico imprenditoriale.

Tesi di Master

Autore: elena caminiti Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1121 click dal 17/03/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.