Skip to content

La responsabilità sociale d'impresa e il caso IKEA

Informazioni tesi

  Autore: Anita Di Mascia
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Roberto Cafferata
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

Il tema della responsabilità sociale dell’impresa ha assunto un’importanza sempre maggiore nel corso degli ultimi anni. I cambiamenti socio economici che caratterizzano il nostro tempo hanno aperto la strada a nuove opportunità, consentendo una apertura e una condivisione globale del commercio, della conoscenza e della tecnologia ma portando altresì ad un incremento senza pari del livello concorrenziale e quindi alla tendenza a sfruttare realtà economico-sociali meno avanzate, sottopagando materie prime e risorse umane per riuscire a contenere i costi e rimanere competitivi.
In questo nuovo quadro di riferimento, è sempre più sentita la necessità di contenere il perseguimento degli obbiettivi economici ad ogni costo. Nonostante la responsabilità primaria dell’impresa rimanga quella di produrre un bene o servizio in condizioni di equilibrio economico e finanziario (Cafferata 2007), alle imprese viene chiesto di più. “La società civile si presenta oggi di fronte al sistema delle imprese con un ventaglio ampio e articolato di esigenze che vanno dalla crescente domanda di maggiore trasparenza e affidabilità delle informazioni onde poter valutare il grado di soddisfazione delle aspettative dei diversi stakeholder; […] alle sempre più frequenti azioni di sensibilizzazione, protesta e talvolta boicottaggio poste in essere da associazioni, movimenti e organizzazioni non governative; alle innovazioni legislative che si pongono come deterrenti nei confronti di comportamenti moralmente scorretti” (Caselli 2005).
Il tema della crescente interazione tra etica ed economia verrà affrontato nel primo capitolo. Inizialmente verrà effettuata una breve analisi sulla situazione attuale creatasi a seguito della diffusione del fenomeno della globalizzazione, spiegando successivamente il passaggio che c’è stato dal soddisfacimento dei bisogni dei soli shareholder alla necessità del soddisfacimento di una pluralità di bisogni, provenienti non solo dagli azionisti, ma anche dagli altri attori con i quali l’impresa interagisce. Verranno poi mostrate le varie motivazioni per le quali l’impresa può decidere di approcciare logiche di responsabilità sociale, che vanno da comportamenti cosmetici, mirati unicamente all’innalzamento dell’immagine aziendale (Kramer, Porter 2007) a iniziative ben più strutturate all’interno delle strategie aziendali. Nel quarto e quinto paragrafo infine verranno illustrati brevemente la funzione dei codici auto vincolanti e degli standard sul comportamento etico, quali le forme di rendicontazione verso gli stakeholder e le certificazioni.
Nel secondo capitolo vengono elencate alcune delle molteplici definizioni di responsabilità sociale presenti in letteratura, con un focus sul Libro Verde emanato in proposito dalla Commissione della Comunità Europa; verrà poi illustrata l’evoluzione storica e le trasformazioni relative alle varie teorie sulla responsabilità sociale; nel terzo paragrafo verranno illustrati i vantaggi e i costi relativi all’applicazione di azioni di responsabilità sociale all’interno dell’impresa, sottolineando la difficoltà della misurazione dei risultati relativi a questi tipi di interventi. Nel quarto paragrafo c’è una breve descrizione dell’applicazione delle azioni di responsabilità sociale in particolare all’interno della funzione di marketing, vista la sua naturale maggiore vicinanza agli attori con cui l’impresa interagisce mentre nell’ultimo paragrafo vengono elencate alcune delle iniziative di responsabilità sociale a livello internazionale: il Global Compact, il Global Reporting Initiative e la rete CSR Europe.
Nel terzo capitolo invece mettiamo a fuoco in particolare l’applicazione di strategie di responsabilità sociale all’interno del Gruppo IKEA. Nel corso del capitolo, successivamente ad una breve presentazione dell’azienda, si analizzano i vari ambiti nei quali IKEA è socialmente attiva. Viene fatta un’analisi dei codici etici presenti ed utilizzati all’interno dell’azienda; vengono studiati i rapporti con i fornitori anche in relazione all’analisi SOMO del 2006; vengono analizzati gli impegni ambientali di IKEA sia per quanto riguarda la scelta dei materiali e la realizzazione dei prodotti, sia per quanto riguarda l’impegno per la selvicoltura, sia per quanto riguarda le questioni relative alle emissioni, ai trasporti e all’utilizzo di energie rinnovabili e infine vengono elencate le varie partnership e iniziative con gli enti no-profit. Nell’ultimo paragrafo viene analizzata la responsabilità sociale perseguita ed implementata in particolare da IKEA Italia, facendo uno studio sulle varie iniziative realizzate per ridurre l’impatto ambientale delle filiali italiane. Si approfondiscono, infine, gli interventi dedicati alle risorse umane e le principali iniziative delegate e svolte a livello di sistema locale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Il tema della responsabilità sociale dell‟impresa ha assunto un‟importanza sempre maggiore nel corso degli ultimi anni. I cambiamenti socio economici che caratterizzano il nostro tempo hanno aperto la strada a nuove opportunità, consentendo una apertura e una condivisione globale del commercio, della conoscenza e della tecnologia ma portando altresì ad un incremento senza pari del livello concorrenziale e quindi alla tendenza a sfruttare realtà economico-sociali meno avanzate, sottopagando materie prime e risorse umane per riuscire a contenere i costi e rimanere competitivi. In questo nuovo quadro di riferimento, è sempre più sentita la necessità di contenere il perseguimento degli obbiettivi economici ad ogni costo. Nonostante la responsabilità primaria dell‟impresa rimanga quella di produrre un bene o servizio in condizioni di equilibrio economico e finanziario (Cafferata 2007), alle imprese viene chiesto di più. “La società civile si presenta oggi di fronte al sistema delle imprese con un ventaglio ampio e articolato di esigenze che vanno dalla crescente domanda di maggiore trasparenza e affidabilità delle informazioni onde poter valutare il grado di soddisfazione delle aspettative dei diversi stakeholder; […] alle sempre più frequenti azioni di sensibilizzazione, protesta e talvolta boicottaggio poste in essere da associazioni, movimenti e organizzazioni non governative; alle innovazioni legislative che si pongono come deterrenti nei confronti di comportamenti moralmente scorretti” (Caselli 2005). Il tema della crescente interazione tra etica ed economia verrà affrontato nel primo capitolo. Inizialmente verrà effettuata una breve analisi sulla situazione attuale creatasi a seguito della diffusione del fenomeno della

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi