Skip to content

La consulenza tecnica d'ufficio nell'arbitrato commerciale internazionale

Informazioni tesi

  Autore: Marco Casale
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Berardino Libonati
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 182

L’intero lavoro trae spunto dalla mancanza di trattazioni monografiche sull’importanza e i confini della consulenza tecnica d’ufficio nell’ambito di una procedura arbitrale internazionale ed è impostato su basi prettamente sostanziali, che vogliono far luce su aspetti di primaria importanza e di non facile risoluzione.
Nel contesto di una procedura internazionale di natura commerciale, la necessità di un approccio qualificato alla materia del contendere rappresenta un’aspirazione legittima delle parti in causa.
Esse hanno la possibilità di far decidere la propria vertenza da chi vogliono e nella scelta assume grande importanza la competenza della persona o delle persone chiamate a determinare gli esiti della controversia.
Appurato che l’arbitrato può essere condotto da specialisti, e che sempre più forte è la richiesta di personalità in grado di apprezzare appieno gli elementi tecnici senza per ciò essere incapaci di gestire un contenzioso, ci si chiede quali siano gli spazi di operatività di una figura istituzionalmente riconosciuta, la cui funzione precipua è proprio quella di far entrare nel processo nozioni tecniche indispensabili all’apprezzamento dei fatti, che il tribunale non possiede.
Gli aspetti tecnici del caso sono affrontati e risolti in maniera radicalmente diversa nei sistemi di common law e in quelli di diritto continentale, per cui questa dicotomia deve essere tenuta presente in tutta la trattazione della materia.
Proporre soluzioni attendibili e applicabili in campo internazionale significa capire preventivamente le modalità di svolgimento di un apprezzamento tecnico dei fatti nei vari sistemi giuridici, per poi procedere ad una comparazione che faccia forza sugli aspetti comuni e cerchi di mediare su quelli divergenti.
Questo studio vuole essere condotto al riparo da un’ottica locale e partigiana, in cui la verifica delle diverse soluzioni prospettabili avviene in piena libertà dalle abitudini giuridiche che ci sono familiari.
Affrontare e (si spera) risolvere annose e difficili questioni quali quella del rapporto fra una consulenza tecnica disposta d'ufficio ed il dogma del libero convincimento dell’organo giudicante ovvero cercare una opportuna qualificazione giuridica ad un fenomeno così pieno di zone grigie o ancora chiedersi dell’ammissibilità di una consulenza tecnica basata su conoscenze giuridiche e non più tecniche aggiunge sicuramente qualcosa al quadro, finora tutt’altro che limpido, in cui lo studioso quanto il pratico sono costretti ad operare.
La struttura del lavoro rispecchia questa esigenza e, dopo una breve quanto necessaria introduzione all’istituto arbitrale internazionale, affronta il “problema” consulenza tecnica partendo dalla sua definizione e analizzando poi molte delle domande che il cultore della materia si pone di fronte ad un istituto di non facile collocazione (difficoltà accresciuta in ambito internazionale dalle diverse impostazioni presenti e dalla possibilità per le parti di nominare arbitri–esperti).
È parso poi necessario un riferimento conclusivo alle altre attività di assistenza tecnica che possono prendere luogo al di fuori o prima di un giudizio arbitrale, proprio per l’esigenza di delimitare l’area di applicazione del nostro istituto, senza per questo trascurare quei nuovi strumenti che il mondo degli affari internazionali sta introducendo al fine di sveltire e rendere più efficace la risoluzione di difficoltà di ordine prevalentemente tecnico.


CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 PREFAZIONE Nel contesto di una procedura internazionale di natura commerciale, la necessità di un approccio qualificato alla materia del contendere rappresenta un’aspirazione legittima delle parti in causa. Esse hanno la possibilità di far decidere la propria vertenza da chi vogliono e nella scelta assume grande importanza la competenza della persona o delle persone chiamate a determinare gli esiti della controversia. L’aspetto tecnico e quello giuridico sono intimamente connessi, tanto da far nascere il dubbio che il primo possa prevalere sul secondo e l’intera vicenda arbitrale possa assomigliare più ad un procedimento di conciliazione condotto da tecnici del settore che ad un processo vero e proprio. Appurato allora che l’arbitrato può essere condotto da specialisti, e che sempre più forte è la richiesta di personalità in grado di apprezzare appieno gli elementi tecnici senza per ciò essere incapaci di gestire un contenzioso, ci si chiede quali siano gli spazi di operatività di una figura istituzionalmente riconosciuta, la cui funzione precipua è proprio quella di far entrare nel processo nozioni tecniche indispensabili all’apprezzamento dei fatti, che il tribunale non possiede.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arbitrato commerciale internazionale
camera di commercio internazionale
consulente di parte
consulenza tecnica d'ufficio
engineer
expertise
libero convincimento
principio del contraddittorio
diritto commerciale
procedura arbitrale internazionale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi