Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pubblicità e marketing non convenzionale per il lancio del marchio Dr

Nel presente lavoro di tesi è stato affrontato il tema della comunicazione aziendale in ragione dell’importanza che riveste per l’impresa nel contesto economico moderno.
Per rendere il lavoro esauriente, sono stati presi in considerazione gli elementi che caratterizzano la comunicazione: le proprie forme, le aree in cui si articola, gli obiettivi che intende perseguire e gli strumenti di cui si avvale. In modo particolare è stata rivolta maggiore attenzione alla pubblicità in qualità di strumento essenziale di cui l’impresa può servirsi per ottenere rilevanti benefici tra cui brand awareness, notorietà ed aumento delle vendite.
Tuttavia, in virtù dei suddetti vantaggi, si è constatato come la pubblicità venga utilizzata da un numero crescente di imprese, al punto da provocare un affollamento pubblicitario. Questo comporta una ricezione passiva dei messaggi, che implica la necessità da parte dell’impresa di impiegare espedienti, all’interno del messaggio stesso, in grado di farlo notare.
Con lo scopo di far fronte a questa situazione, si sono analizzate alcune tecniche di marketing non-convenzionale. Queste, infatti, tendono a “colpire” il target di riferimento nel momento in cui la sua advertising consciousness risulti notevolmente debole o sgombra dalla moltitudine di messaggi pubblicitari. Le tecniche in questione, in ragione del forte impatto che producono, originano un consistente passaparola tanto tra i consumatori quanto tra la stampa. Tutto ciò determina il ricordo del brand e del prodotto, rendendo questo nuovo approccio di marketing un valido artificio per la realizzazione di efficaci campagne pubblicitarie.
Infine é stato preso in esame il caso studio dell’azienda automobilistica DR Motor Company S.p.A. L’azienda in questione, nel lancio del proprio marchio (DR), ha realizzato una strategia commerciale incentrata sia su attività di marketing non-convenzionale che di comunicazione sui principali mezzi tradizionali.
In un primo momento è stata eseguita un’operazione di ambient marketing nei centri commerciali a marchio Finiper, volta a dare visibilità al brand e a far conoscere la prima vettura realizzata dalla casa automobilistica. A questa è stata affiancata la messa in onda di due spot pubblicitari, il secondo dei quali si rivelato l’anima dell’intera strategia. Il tutto è stato unito a pubblicità su stampa, affissioni e cinema. Quest’ultimo mezzo si è dimostrato di grande interesse come luogo per effettuare una seconda operazione di ambient marketing ed un’attività di product placement con lo scopo di dare ulteriore popolarità al marchio e al prodotto.
A completamento del lavoro sono stati analizzati i risultati della campagna pubblicitaria. Dai dati in questione si è evinta la riuscita dell’intera strategia commerciale. Infatti, l’impresa ha conseguito i propri obiettivi sia da un punto di vista qualitativo -in termini di brand awareness e notorietà- sia quantitativo, attestato dal numero di auto vendute e dalla conseguente quota di mercato raggiunta.
Tenendo conto dei risultati emersi dalle fonti interne ed esterne all’azienda, si è potuta confermare la veridicità di quanto affermato nella parte teorica del lavoro.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Da alcuni anni l’ambito comunicativo ha subito un profondo cambiamento che per molti aspetti risulta essere ancora in atto e vede la comunicazione come un elemento sempre più presente ed importante. Le imprese si trovano a dover fare i conti con questa situazione e sono costrette ad adattarsi impostando le loro strategie in chiave più moderna ricorrendo all’uso di tecniche che vadano al passo con i tempi. Nel presente lavoro si vuole sottolineare l’importanza che riveste la combinazione delle tecniche tradizionali di comunicazione d’impresa con quelle di marketing non- convenzionale, in ragione della loro attitudine a generare brand awareness, notorietà ed aumento delle vendite. In particolar modo si ambisce a rendere noto come questi siano considerati strumenti essenziali per la corretta riuscita di una campagna pubblicitaria. Affinché quanto detto venga compreso al meglio si è deciso di dividere il lavoro in tre capitoli, ognuno focalizzato su un determinato argomento, ma pur sempre uniti dal tema della comunicazione. Nel primo capitolo si mostra l’autorevolezza detenuta dalla comunicazione nel contesto imprenditoriale attuale. In un primo momento è stato esposto il processo di comunicazione ed i mezzi attraverso cui il messaggio viene veicolato. Infine, con lo scopo di rendere l’argomento esauriente, è stata fornita una panoramica delle forme di comunicazione e delle aree in cui questa si articola. A questo ha fatto seguito la stesura degli obiettivi che mira a perseguire e, per ultimo, una breve elencazione degli strumenti di cui si avvale. In tal senso un particolare approfondimento è stato fatto circa la pubblicità, quale strumento di cui le imprese dovrebbero avvalersi nel caso in cui necessitino di aumentare il loro volume di vendite. Nel secondo capitolo è stata effettuata un’analisi delle tecniche offerte dal marketing non-convenzionale, quali guerrilla, ambush, ambient, viral, buzz, tribal, experiential marketing e product placement, mettendone in evidenza i vantaggi e gli svantaggi.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessia Iannacito Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3131 click dal 02/04/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.