Skip to content

Il caso “Europeana”. I nuovi contesti digitali per la valorizzazione del patrimonio culturale.

Informazioni tesi

  Autore: Simona Martello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Teoria della comunicazione
  Relatore: Mario Morcellini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 199

Abstract

Il presente lavoro si occupa del modo in cui grazie alle nuove tecnologie possono essere trasmesse, comunicati a quante più persone possibile la civiltà, la conoscenza, l'erudizione mantenendo la qualità che è propria di questi significati. Nel primo capitolo viene approfondito il concetto di “cultura” dando ampio spazio al punto di vista sociologico, sottolineando l'aspetto soggettivo del termine, cultura come ultima essenza che caratterizza la personalità umana, ovvero i modelli di comportamento, i modi di pensare, di sentire. Si esamina come l'utilizzo della tecnologia abbia influenzato la trasmissione del sapere della cultura nei secoli, prediligendo sempre più una strutturazione reticolare; si focalizza l'attenzione sull'utilizzo del web come mezzo da tener in considerazione per comunicare cultura, sapere ed istruzione. Nel secondo capitolo viene preso in considerazione uno degli ostacoli principali che si presenta nel momento in cui la cultura utilizza il web come strumento di diffusione mirata: il diritto d'autore. Si cercano di esplorare i rapporti tra diritto d'autore ed il digitale, facendo presenti soluzioni alternative per la gestione della conoscenza basate sulla condivisione e sullo scambio, prospettando un vero e proprio ritorno dei commons per quanto riguarda le opere d'ingegno, i beni creativi. Nel terzo capitolo si tenta di capire le strategia per portare contenuti di qualità nel web tramite l'analisi del progetto MINERVA (Ministerial Network for Valorising Activities in Digitisation). Progetto, nato in seno al MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali - che annovera fra i suoi obiettivi principali proprio quello di dar vita a standard e linee guida che possano assicurare la qualità dei contenuti digitali nel web. Emerge dall'esplorazione del progetto l'importanza che la trasmissione del sapere tramite il web, che rispetti una certa qualità, acquista per l'educazione scolastica e la formazione di più ampio respiro. Il lavoro di tesi si conclude nel quarto capitolo, esaminando un progetto europeo, ovvero un network tematico, una rete immensa di contenuti, messi a disposizione degli utenti, chiamato Europeana. Quest’ultimo si pone come modello esemplare di come sia possibile eliminare e modificare le barriere normative, qualitative e sociali tra Paesi europei condividendo le tradizioni, esperienze ed i modi di interazione grazie alla Rete. Creare una nuova e solida memoria collettiva europea partendo dai vissuti culturali di ogni Stato. E' una dimostrazione edificante per quanto riguarda l'utilizzo della Rete come canale per conoscere la cultura da un nuovo punto di vista digitale. Per la prima volta nella storia dell'umanità sembra profilarsi in modo sempre più concreto la possibilità di estendere ed ampliare l'accesso all'informazione culturale. Si evidenzia il potere della Rete per costruire il proprio quotidiano condividendo il passato.

Del resto, è innegabile che il passato costituisca una dimensione fondativa per vivere il presente: ed oggi, il passato si concretizza anche in contesti inediti come la rete Europeana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo I Cultura in bit 1.1 L'oggetto culturale come manifestazione dell'animo L'importanza che si attribuisce al termine cultura si denota dalla grande attenzione che tutte le scienze umane hanno evidenziato e dal numero di definizioni che su di essa sono state formulate. Il concetto di cultura tende ad indicare tutte le produzioni materiali e spirituali di un gruppo o di una società. Ritenuta ancora valida da molti studiosi la definizione che da l'etnologo americano Edward Tylor nel 1871 come “quel complesso di elementi che comprende conoscenze, credenze, arte, morale, leggi, usi e ogni altra capacità e usanza acquisite dall'uomo in quanto membro di una società”1. L'etnologo Tylor pone per primo le basi per definire scientificamente la cultura, cerca di elaborare un concetto che delimiti in maniera abbastanza 1 E. Tylor, Alle origini della cultura, Edizioni dell'ateneo, Roma, 1985 13

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi