Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione politica tra old e new media. Un caso di studio: Antonio Di Pietro online.

Scrivendo questa tesi ho cercato di evidenziare, riassumendole, le principali ragioni che spingono oggi il mondo della politica a preferire l’adozione di determinate tecniche comunicative al posto di altre. Più precisamente, ho analizzato il forte carattere di interdipendenza che oggi lega la politica al mondo dei media (soprattutto a quello del piccolo schermo) e che provoca una sorta di subordinazione della politica alla televisione e alle sue forme. Inoltre, ho cercato di mettere in evidenza alternative possibili a tali forme “spettacolari” della politica, attraverso l’utilizzo di altri canali comunicativi, come ad esempio il Web.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Sembra essere opinione comune che la politica, e soprattutto le forme e i modi in cui questa viene comunicata, susciti rifiuto un po‟ in tutti. Retorica, frammentarietà, superficialità: sono alcuni degli aspetti che oggi caratterizzano il discorso politico e che provocano, inesorabilmente, soprattutto nelle giovani generazioni, una totale disaffezione e un completo distacco dal mondo della cosa pubblica. Se la politica è vita, se all‟interno di questa, cioè, prendono forma, vengono discusse e approvate leggi e regole che, in un modo o nell‟altro, determinano la qualità della nostra esistenza, diventa estremamente importante capire le ragioni per le quali la comunicazione di questa stessa politica presenta tratti così profondamente futili e banali. Ciò vuol dire che, vista l‟importanza della materia, ognuno di noi dovrebbe pretendere dal mondo della politica molta più chiarezza; quante volte, infatti, durante la visione di un telegiornale (che nella maggior parte dei casi rappresenta per alcuni cittadini la principale fonte di informazione), accade di veder riepilogate in maniera assolutamente sintetica e incomprensibile importanti decisioni politiche che riguardano direttamente la vita di ognuno di noi? Oppure, quante volte si assiste a trasmissione televisive in cui il confronto tra esponenti di questo o di quel partito si trasforma in una sorta di duello all‟ultimo sangue, in una specie di gara dal carattere quasi agonistico in cui vince e arriva primo chi dimostra di essere più aggressivo? O, ancora, quante volte abbiamo

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Carlo Simoncelli Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1441 click dal 20/04/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.