Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

"It's an Endless World!" - Il cyberpunk giapponese nella prospettiva di Endo Hiroki

Panoramica della corrente cyberpunk giapponese vista attraverso un excursus che parte della sua fondazione fino ad arrivare ai suoi sviluppi più estremi all'interno della società giapponese con particolare attenzione alla sfera fumettistica. La tesi si sviluppa concentrandosi sulle caratteristiche del cyberpunk giapponese tramite l'analisi dell'opera EDEN di Endo Hiroki.

Mostra/Nascondi contenuto.
2. Il Cyberpunk occidentale a. Origini del Cyberpunk Il Cyberpunk nasce negli Stati Uniti nella prima metà degli anni Ottanta come sotto-genere della fantascienza 1 e si evolve negli anni Novanta in un movimento artistico e culturale diffuso a livello mondiale. Il conio della parola cyberpunk si deve allo scrittore Bruce Bethke 2 che la utilizzò come titolo del suo romanzo breve pubblicato nel 1983 sulla rivista “Amazing Science Fiction Stories”. Padri fondatori del cyberpunk sono considerati William Gibson per averne delineato, attraverso i suoi romanzi, le caratteristiche principali e Bruce Sterling per averne scritto il manifesto poetico-politico intitolato “The New Science Fiction” e pubblicato nel 1985 sul numero 14 della rivista inglese “Interzone”. Nello stesso periodo Sterling portava avanti anche una fanzine chiamata “Cheap Truth 3 ” contenente raccolte di racconti brevi di vari autori, riuniti in un gruppo chiamato “The Mirrorshades Group” in onore degli occhiali a specchio, accessorio molto ricorrente nelle loro opere. Trovando difficoltà a definire il genere di questi racconti, l’editore de “Isaac Asimov’s Science Fiction Magazine” Gardner Dozois 4 , ufficializzò e utilizzò il termine cyberpunk, coniato da Bethke qualche 3 ____________________________________________________________________________

Laurea liv.I

Facoltà: Studi Orientali

Autore: Alessio Buccoliero Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1828 click dal 15/04/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.