Skip to content

Terminal Frutta Genova aspetti operativi e gestionali

Informazioni tesi

  Autore: Matteo RTA
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli studi di Genova
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Marittima e dei Trasporti
  Relatore: Renato Midoro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 71

Genova ha sempre avuto un ruolo importante nel campo delle merci deperibili, in particolare per i prodotti importati e destinati ai mercati del Nord Italia e del Sud/Est Europa. L’attività terminalistica, naturale sviluppo di quella agenziale e spedizionieristica, ha inizio nel 1988 con la costituzione del TFG – Terminal Frutta Genova – primo terminal portuale privato nel porto di Genova.
Grazie ad un significativo e continuo piano d’investimenti in strutture ed organizzazione, il TFG è divenuta in pochi anni uno dei principali terminal specializzati del Mediterraneo, ed un vero e proprio centro di stoccaggio e distribuzione per una grande varietà di prodotti e clienti. Fra le merceologie trattate, oltre ai traffici di banane e frutta in generale, TFG movimenta anche riso, pollame, coloniali, e metalli non ferrosi.

Il Terminal Frutta Genova è una società che svolge attività di sbarco ed imbarco, stoccaggio, e spedizione di prodotti ortofrutticoli. Nasce nel 1989 quale anello complementare della rete terminalistica della Clerici S.p.A. Logistics Group. La pluriennale esperienza di Clerici nel campo della logistica, gli impianti altamente specializzati e la posizione strategica del Porto di Genova, fanno di questo terminal un centro di smistamento ideale per i traffici destinati, oltre che all’Italia Settentrionale, anche all’Europa Occidentale. Genova tratta molta frutta in controstagione, di provenienza Argentina, Cile, Sudafrica e Nuova Zelanda. Ma non solo, Genova è estremamente specializzata nel traffico di navi bananiere : Circa il 50% del traffico totale di Genova, che raggiunge le 220 mila tonnellate annuali, riguarda le banane.

Oltre alla proprietà e gestione dei due terminal portuali, il gruppo genovese può contare – come già detto in precedenza - su Clerici Agenti, un’agenzia marittima, e su Med Reefer, una società specializzata nel trasporto refrigerato di prodotti “door to door”26, terrestre, marittimo o intermodale che sia, dalla packaging house al cliente finale, ma anche nei sevizi a valore aggiunto come la rilavorazione e il reimballaggio della frutta, secondo le specifiche richieste dalla clientela. Tra i progetti in cantiere, possibili grazie alla pluriennale esperienza maturata nel settore, c’è anche la costituzione di una società specializzata nella consulenza per la logistica della frutta, rivolto anche agli enti pubblici.

La Clerici Logistics S.p.A. si pone come “una porta sul mediterraneo” per il cliente. Un gruppo privato con quasi cento anni di esperienza nello shipping, nella gestione dei terminal portuali e della logistica, con il suo cuore al centro del Mediterraneo. Un'esperta organizzazione estremamente motivata in grado di garantire soluzioni logistiche personalizzate sulle specifiche esigenze dei clienti. Una particolare specializzazione nel campo dei prodotti deperibili e ad alto valore aggiunto. Si definiscono : "partner europeo per la logistica specializzata".

Forte specializzazione nel comparto delle merci deperibili e ad alto valore aggiunto. Alta intensità di investimenti: per competere adeguatamente nel particolare settore nel quale operiamo, il gruppo investe costantemente rilevanti risorse in mezzi, strutture, organizzazione ed informatizzazione. Spiccata personalizzazione: tutti i servizi sono attentamente studiati ed adeguati alle specifiche esigenze dei clienti. Unica regia: le varie attività del gruppo, che garantiscono la copertura totale dei servizi logistici, sono nate per operare in sinergia intrattenendo i rapporti con un unico interlocutore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Candidato : Matteo Arata – Tesi di Laurea : “Terminal Frutta Genova – aspetti operativi e gestionali” 3 Ieri… Lo sviluppo economico di Genova nell'antichità è legato indissolubilmente all'approdo navale, dal quale ha avuto origine il nucleo abitato sorto sulla collina di Castello intorno al VI secolo a.c. ad opera di popolazioni provenienti dal mare, differenti per cultura e modi di vita dalle tribù liguri residenti nell'entroterra montano. Il porto allora altro non era che una semplice insenatura a ridosso del promontorio del Molo Vecchio1 e tale rimase forse fino al Medioevo. Con il risveglio dei commerci dopo l'anno Mille, i traffici navali riacquistarono importanza e sorsero i primi pontili in legname, monopolio delle più facoltose famiglie mercantili (Spinola, Grimaldi, Calci, Cattaneo e altre) importatrici di vari tipi di merce, tra cui spezie, sete e preziosi provenienti dal mondo islamico. La Ripa, l'attuale Sottoripa, affacciata direttamente sul mare, fu per tutto il basso medioevo il centro degli affari: c'era chi contrattava gli acquisti, chi lavorava e sbarcava carichi dalle navi attraccate a pochi metri dalle case. Porto e città erano dunque saldamente unite attraverso una sottile striscia di terra porticata, il mercato, dove la vita pulsava alacremente con un colore non molto diverso da quello che troviamo tuttora nelle casbah orientali La storia del Porto Antico, denominato Mandraccio, e dei commerci che Genova intratteneva con tutto il Mediterraneo, è la storia di un approdo che ha seguito il corso delle innovazioni nella struttura delle navi e nei modi 1 L’attuale zona corrispondente con al “PortoAntico”.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

banane
celle
chiquita
civitavecchia
clerici
container
controllata
fruit
frutta
genova
groupage
logistica
magazzino
picking
porto
portuali
reefer
refrigerato
temperatura
terminal
trasporto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi