Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

E-commerce come opportunità di sviluppo per le Piccole e Medie Imprese

I cambiamenti rivoluzionari apportati da Internet sono innumerevoli e la stessa vita delle imprese e dei consumatori ne è stata coinvolta.
Lo scenario attuale è permeato da una crisi economica che porta le imprese ad essere più competitive. La concorrenza, tuttavia, non si gioca soltanto nell’ambito territoriale, ma allarga i confini grazie alle nuove tecnologie e all’informatizzazione dei sistemi organizzativi interni ed esterni.
L’obiettivo di questo elaborato è quello di illustrare come la Net Economy, ed in particolare l’e-commerce, devono essere considerati opportunità di sviluppo per le piccole e medie imprese e non solo aspetti marginali.
Dopo una breve descrizione delle origini di Internet, e dopo aver evidenziato il ruolo fondamentale ricoperto dall’EDI per lo sviluppo del commercio elettronico, si analizzeranno gli aspetti generali e le modalità d’impiego dell’e-business, considerando due possibili variabili: l’integrazione elettronica e i soggetti coinvolti. Sia nel mercato del “business to business” che nel “business to consumer” esamineremo come approcciare l’e-commerce in riferimento ai prodotti/servizi offerti e il modo in cui proporli in rete.
Si esamineranno i costi, i vantaggi, e gli svantaggi del commercio elettronico analizzando i vari passaggi per chi ha deciso di stare al passo con la forte dinamicità di uno strumento che continua a migliorare i servizi offerti in termini di efficacia ed efficienza.
Si approfondiranno, inoltre, quelle che sono le caratteristiche peculiari delle piccole e medie imprese in termini quantitativi e qualitativi, considerando il ruolo fondamentale che ricoprono nello scenario europeo e, in particolare, in quello italiano. Infatti, differentemente da quanto sostenuto in passato, non sono solo le grandi imprese a sostenere l’economia di un Paese, bensì, in buona parte, le imprese di minori dimensioni in quanto maggiormente adattabili ai cambiamenti repentini che possono verificarsi a causa di una concorrenza ormai globale.
Si dimostrerà come la struttura organizzativa di un impresa in rete ben si integra con la struttura preesistente di un’impresa tradizionale, permettendo, così, costi ridotti e semplicità di attuazione. Spesso si rende necessaria l‘esistenza di un negozio fisico che assolva tutte le funzioni che la rete non può svolgere. Se vendere in rete qualsiasi tipologia di prodotto/servizio è ormai alla portata di tutte le aziende, una seria preoccupazione risulta essere la capacità di garantire la sicurezza dei pagamenti e la tutela dei dati personali. Il problema oggi è risolto grazie all’utilizzo di elevati livelli di crittografia. Le varie tipologie di pagamento online, come ad esempio Paypal, sono uno strumento semplice ed in grado di garantire la sicurezza dei dati personali, in modo da permettere a chiunque di poterne usufruire.
Si parlerà degli e-marketplace, veri e propri luoghi d’incontro virtuale tra domanda e offerta, esaminando il caso del progetto e-Bay per le piccole e medie imprese che ha reso tale piattaforma un trampolino di lancio per i tanti imprenditori che si affacciano per la prima volta nel mondo dell’e-commerce. Quest’ultimo, in Italia, è cresciuto del 30,7% nel 2008 e tante sono le PMI che hanno creduto e continuano a credere che Internet, oltre ad essere un luogo dove vendere i propri prodotti, è anche un luogo virtuale dove l’informazione gioca un ruolo fondamentale. Grazie alla rete, numerose aziende manifatturiere italiane hanno avuto la possibilità di far conoscere i propri prodotti, e quindi il “Made in Italy”, non solo all’interno della Comunità Europea, ma anche in altri Paesi.
Costruire un sito e-commerce è oggi alla portata di tutti grazie a software che permettono di svincolare l’amministratore del sito da particolari conoscenze tecniche di programmazione.
Si discuterà dei CMS e-commerce, veri e propri siti di commercio elettronico preconfezionati, e dell’Open Source che permette alle aziende di usufruire di tali programmi a costo zero.
Anche il marketing subisce una modifica nel termine, si parla infatti di web marketing. L’integrazione con il marketing tradizionale è obbligatoria, dato che i due metodi di “fare mercato” si compensano a vicenda. Bisognerà, a questo punto, ridisegnare un piano marketing che tenga conto delle esigenze del web e che sfrutti gli strumenti che Internet offre nel campo promozionale e della comunicazione.
Infine, si analizzeranno i maggiori Social Network, vere e proprie reti sociali, che giocano un ruolo fondamentale per il web marketing che può sfruttare tali strumenti di comunicazione in modo tale da attirare visitatori e potenziali acquirenti nel proprio sito e-commerce per promuoverlo e garantirne, così, il successo.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione I cambiamenti rivoluzionari apportati da Internet sono innumerevoli e la stessa vita delle imprese e dei consumatori ne è stata coinvolta. Lo scenario attuale è permeato da una crisi economica che porta le imprese ad essere più competitive. La concorrenza, tuttavia, non si gioca soltanto nell‟ambito territoriale, ma allarga i confini grazie alle nuove tecnologie e all‟informatizzazione dei sistemi organizzativi interni ed esterni. L‟obiettivo di questo elaborato è quello di illustrare come la Net Economy, ed in particolare l‟e-commerce, devono essere considerati opportunità di sviluppo per le piccole e medie imprese e non solo aspetti marginali. Dopo una breve descrizione delle origini di Internet, e dopo aver evidenziato il ruolo fondamentale ricoperto dall‟EDI per lo sviluppo del commercio elettronico, si analizzeranno gli aspetti generali e le modalità d‟impiego dell‟e-business, considerando due possibili variabili: l‟integrazione elettronica e i soggetti coinvolti. Sia nel mercato del “business to business” che nel “business to consumer” esamineremo come approcciare l‟e-commerce in riferimento ai prodotti/servizi offerti e il modo in cui proporli in rete. Si esamineranno i costi, i vantaggi, e gli svantaggi del commercio elettronico analizzando i vari passaggi per chi ha deciso di stare al passo con

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gianluca Annunziata Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19856 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.