Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Co-marketing sportivo - Strategie di cooperazione. Il progetto Verde Sport S.p.A.

Lo sport stimola interessi, passioni, viaggi, affari, investimenti e tante altre attività. Risulta quindi facile capire il perché, negli ultimi decenni è diventato particolarmente conveniente ed interessante “fare marketing con lo sport”, sia che si tratti di società sportive professionistiche, di produttori di attrezzature e abbigliamento sportivo, di editori di carta stampata, o anche semplicemente di produttori di beni e servizi. Si comprende, quindi, come sia necessaria un'organizzazione salda e una gestione molto professionale per un settore che presenta una tal molteplicità di mercati.
Le esperienze in questo campo cominciano ad essere abbastanza numerose, ed in questo percorso proverò ad analizzare in modo più approfondito il progetto che il Gruppo Benetton è riuscito a mandare avanti nel tempo con l’esperienza di Verde Sport e con l’introduzione nel 1997 di un nuovo marchio dell’azienda per sancire lo stretto legame che li lega allo sport con la creazione del marchio di abbigliamento sportivo Playlife. In un mercato così vario e variabile, quindi, dove la concorrenza è altissima, la gamma di prodotti molto vasta e il consumatore estremamente esigente e competente, è necessario “dare di più a meno” ossia offrire quel valore aggiunto che rende più attrattivi rispetto alla concorrenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 4 - INTRODUZIONE Attorno al fenomeno sportivo gravitano molteplici mondi e protagonisti: atleti (professionisti e non), manifestazioni, pubblicità, merchandising, diritti televisivi, sponsor, quotazioni in borsa, società, aziende e tifosi. Infatti è sicuramente uno dei fenomeni più evidenti del nostro tempo, caratterizzato da un‟attenzione mediatica e partecipativa non indifferente. Basti pensare, ad esempio, che ogni anno migliaia di persone partecipano a manifestazioni più o meno conosciute come maratone e/o raduni ed addirittura miliardi di appassionati assistono a grandi eventi come le Olimpiadi o i Mondiali di calcio. Inoltre lo sport stimola interessi, passioni, viaggi, affari, investimenti e tante altre attività. Risulta quindi facile capire il perché, negli ultimi decenni è diventato particolarmente conveniente ed interessante “fare marketing con lo sport”, sia che si tratti di società sportive professionistiche, di produttori di attrezzature e abbigliamento sportivo, di editori di carta stampata, o anche semplicemente di produttori di beni e servizi. Si comprende, quindi, come sia necessaria

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giovanna Mammarella Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1276 click dal 16/04/2010.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.