Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Da Ernesto De Martino a Michael Herzfeld: la cultura popolare italiana nell'antropologia visiva

La mia ricerca per la tesi è partita dall'interesse verso "Monti moments. The mens memories in the heart of Rome", film girato nel 2007 nel Rione Monti a Roma da Michael Herzfeld, professore di antropologia ed etnologia europea ad Harvard.
Da qui mi sono domandata quali fossero state le basi dell'antropologia visiva italiana: ho quindi analizzato le ricerche di Ernesto de Martino, Vittorio de Seta e degli antropologi contemporanei, riuscendo in tal modo a definire in modo nuovo il lavoro di Herzfeld, coi suoi aspetti di originalità e rottura rispetto alla tradizione documentaristica italiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE La mia tesi di laurea specialistica si basa su una raccolta di notizie riguardo ai diversi tempi di visione della cultura popolare che si sono susseguite nell'antropologia visuale italiana: all'inizio del mio percorso sono stata attratta dalla ricerca di Michael Herzfeld nel Rione Monti a Roma, e partendo da lì mi sono chiesta quali fossero state le premesse le metodologie dell'antropologia visuale in rapporto alla rappresentazione dei ceti popolari. Così, in questa sede, presenterò le fasi di sviluppo della disciplina, che ha allettato numerosi studiosi, antropologi e registi del XX secolo, fra i quali ho analizzato maggiormente Ernesto de Martino, con le sue ricerche nel Mezzogiorno d'Italia. Dopo aver presentato quindi la cinematografia demartiniana presenterò quella cosiddetta non demartiniana, soffermandomi in particolare sui lavori e i documentari di Vittorio De Seta. Analizzerò inoltre la cinematografia e le ricerche di Felice Tiragallo e Rossella Schillaci, registi e studiosi contemporanei. Solo in seguito a tali riflessioni mi sarà possibile comprendere sotto una luce diversa il lavoro di Herzfeld.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Letizia Menolfi Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3533 click dal 12/05/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.