Skip to content

L'evoluzione del linguaggio giornalistico sportivo

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Basso
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Verona
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Michelangelo Bellinetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

“L’evoluzione del linguaggio giornalistico sportivo”: un percorso volto a sottolineare quanto, con il passare del tempo, lo sport, i mezzi di comunicazione e gli stessi giornalisti sportivi, abbiano subito un mutamento. Si comincia toccando il tema della cultura sportiva, rimarcando i cambiamenti che ha subito con il passare degli anni, facendo notare anche le differenze che esistevano ed esistono tutt’ora tra le varie Nazioni. Si prosegue con un tuffo nell’industria della stampa e dell’editoria del Nostro Paese, scoprendo ben presto quanto il fenomeno della lettura del quotidiano sportivo sia un “vizietto” tipico dell’italiano medio. Spazio poi ai tre quotidiani più letti e venduti in Italia (La Gazzetta dello Sport, Il Corriere dello Sport e Tuttosport), per passare successivamente ad analizzare quella che è stata l’evoluzione del lavoro del giornalista: partito come scrittore o poeta prestato allo sport, fino a diventare cronista vero e proprio, cantore delle imprese atletiche. Molta importanza viene dedicata all’ultima trovata nel mondo della cronaca sportiva, dove sempre più numerosi sono gli ex atleti che entrano a far parte del mondo del giornalismo, sfruttando le proprie conoscenze approfondite nel settore. L’approfondimento si sposterà poi in particolare sul linguaggio giornalistico sportivo, e sull’enorme cambiamento che ha subito con il passare degli anni. Grande spazio viene riservato al lavoro di accelerazione dei tempi della notizia dovuta prima all’avvento della televisione e successivamente all’introduzione della rete internet. Un cambiamento importante, che fortunatamente non ha portato all’eliminazione della notizia cartacea, costretta comunque a cambiare il proprio ruolo e passare dal racconto all’approfondimento, per poter offrire agli appassionati di sport dei retroscena che la diretta televisiva, per ovvi motivi tempistici, non ha potuto regalare. Uno spazio particolare è stato riservato al linguaggio del gioco del calcio, da sempre sport più seguito in Italia e nel mondo, arrivando a concludere la tesi dimostrando che, dottori e operai, studenti e direttori di banca: tutti, quando si tratta di sport, parliamo la stessa lingua.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La scelta di trattare l’evoluzione delle testate sportive negli anni e un confronto tra le stesse, quale argomento cardine della presente tesi, trova fondamento in differenti motivazioni personali: una prima motivazione è legata al mio curriculum sportivo, la seconda invece è legata all’attività professionale che svolgo quotidianamente. Pratico il calcio sia come sport sia come passione, lo considero un’attività capace di divertire, di coinvolgere e di regalare emozioni indescrivibili. Il mio curriculum scolastico obbligatorio si è concluso con l’esposizione di una tesina pluridisciplinare legata al giornalismo, mio primo passo verso quella che sarebbe poi stata una scelta consapevole di vita lavorativa. Questo primo avvicinamento, unito all’amore innato per l’attività sportiva mi ha condotto ed avvicinato all’esperienza di “giornalista sportivo” per il quotidiano della mia provincia: Il Giornale di Vicenza. Mi sono più volte chiesto come possa avere una presa forte sui lettori un quotidiano piuttosto che una testata specialistica sportiva all’indomani di un evento spostivo di cui i mezzi televisivi hanno già offerto immagini, spiegazioni e rivisitazioni da tutte le angolazioni. Una risposta l’ho trovata proprio analizzando quello che io provo quando leggo la notizia, la lettura ti può coinvolgere e permettere di rivivere le sensazioni legate all’evento sportivo. Quanto ho affermato trova conforto nelle parole dell’ex vicedirettore de La Gazzetta dello Sport Franco Arturi, elargite durante un’intervista di Mapelli nel 2000, quando dichiarò che “varietà, colore, emozione, entusiasmo, positività sono ingredienti imprescindibili per il giornalismo sportivo.”; infatti chi si appresta a scrivere di sport riuscirà a coivolgere il lettore e fidelizzarlo solo se sarà capace di “inventarsi ed essere originale” e in grado di mantenere espressivo, vivace e dinamico un linguaggio, che, se puramente tecnico, potrebbe risultare noioso, ripetitivo e poco emozionante. Ed essendo il calcio lo sport che in Italia ricopre un ruolo di “prima donna”, la ricerca di brillantezza è particolarmente evidente in qualsiasi testata sportiva, dove il linguaggio sportivo nel corso degli anni ha subito sostanziali cambiamenti per coinvolgere i lettore in modo sempre più completo e accattivante. Nella prospettiva della tesi di laurea, vicende professionali, esperienze accademiche e passione personale, mi hanno portato a concentrare l’attenzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cultura dello sport
giornalismo sportivo
informazione sportiva
linguaggio sportivo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi