Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi dell'economia territoriale e sistema creditizio: il caso del tortonese

E' una tesi riguardante la situazione di un'area economicamente depressa, volta ad analizzare la struttura economico-demografica di una subarea, correlata con la relativa realtà provinciale, e quindi messa in relazione con il sistema creditizio.

Mostra/Nascondi contenuto.
Crisi dell’economia territoriale e sistema creditizio : il caso del tortonese ____________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________ Pag . 4 INTRODUZIONE La liberalizzazione dell'apertura di nuove dipendenze ha stimolato notevolmente il sistema bancario, introducendo una maggiore libertà e flessibilità nell'organizzazione dei nuovi insediamenti. Grazie al passaggio dalla "foresta pietrificata" del passato al massiccio incremento degli ultimi anni, il sistema creditizio italiano è balzato da 15.842 sportelli nel 1990 a 24.040 nel 1995. Questa crescita è stata caratterizzata da una elevata concentrazione, infatti la maggior parte degli sportelli è stata ubicata in poche aree del Paese. Operando una disaggregazione dei dati a livello regionale, emerge che solo cinque regioni detengono il 52,5% della dotazione nazionale delle dipendenze. Esse sono: Lombardia (18,9%), Emilia-Romagna (9,8%), Piemonte (8,5%), Lazio (7,8%), Toscana (7,5%). Lo studio affronterà in particolare la situazione della provincia di Alessandria, attraverso una disamina della situazione socio-economica e dell'articolazione del sistema creditizio. E' necessario premettere la suddivisione del territorio provinciale in sette aree, sulla base del modello degli studi effettuati dal CeDRES (Centro Documentazione e Ricerche Economico-Sociali della Provincia di Alessandria). Infine, si arriverà al punto centrale dell'analisi, e cioè la situazione del Tortonese. Partendo, anche in questo caso, dalla situazione socio-economica, si tenterà di porre in evidenza il ruolo dell'istituto di credito locale, cioè la Banca Cassa di Risparmio di Tortona, nell'economia dell'area, attraverso la gestione dei rapporti con la clientela e come fattore di sostegno allo sviluppo ed alla riconversione delle attività produttive.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Stefano Bazzo Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1418 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.