Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Burnout e coping in un campione di insegnanti

Questo lavoro nasce da un interesse personale verso le tematiche e le problematiche del mondo della scuola, e la voglia di indagare un fenomeno, il burnout degli insegnanti, del quale spesso non si ha coscienza. Quando si parla di burnout si è portati subito ad associare la sindrome a professioni stressanti quali quelle di infermiere, di medico, di poliziotto, trascurando il fatto che anche l’insegnamento è un’attività lavorativa fortemente carica di stress e quindi soggetta al burnout. Ciò è confermato dagli innumerevoli studi che da circa un ventennio si occupano della condizione lavorativa degli insegnanti e delle sue conseguenze.
Il primo capitolo presenta il tema del burnout procedendo ad una sintesi della letteratura sull’argomento. Si dà una definizione di burnout presentando le varie caratteristiche e i modelli teorici nati dagli studi; sono stati, inoltre, analizzati i fattori sia individuali sia organizzativi risultati associati o meno al rischio burnout.
Il secondo capitolo affronta in dettaglio il fenomeno del burnout degli insegnanti, dandone una descrizione e presentando gli studi sull’ampiezza del fenomeno; sono state analizzate la condizione lavorativa degli insegnanti italiani, le relazioni all’interno della scuola prendendo in esame tutti gli attori del mondo scolastico, dagli allievi ai genitori, dai colleghi al dirigente scolastico, e tutte quelle caratteristiche dell’insegnamento che possono influire sulla sindrome; inoltre è stata presentata una ricerca italiana, lo studio Getsemani che, partendo dall’analisi degli accertamenti sanitari per l’inabilità al lavoro, svolta dai Collegi Medici della ASL Città di Milano nel periodo 1/1992- 12/2001 per un totale di 3.042 casi clinici, ha operato un confronto su quattro macrocategorie professionali di dipendenti dell’Amministrazione Pubblica (insegnanti, impiegati, personale sanitario, operatori). In controtendenza con gli stereotipi diffusi nell’opinione pubblica, i risultati hanno dimostrato che la categoria lavorativa degli insegnanti è soggetta ad una frequenza di patologie psichiatriche pari a due volte quella degli impiegati, due volte e mezza quella del personale sanitario e tre volte quella degli operatori.
Nel terzo capitolo viene affrontato il processo di Coping; partendo dai primi studi sull’argomento si procede con l’analisi delle sue caratteristiche e delle sue diverse forme; in particolar modo vengono riportate le strategie di coping in riferimento alla categoria degli insegnanti e gli studi relativi al possibile legame tra insorgenza del burnout e utilizzo di particolari strategie di coping.
Il quarto capitolo presenta la ricerca che è stata svolta, soffermandosi su obiettivi ed ipotesi, metodo utilizzato e analisi quantitative svolte.
Infine, nel quinto ed ultimo capitolo, vengono presentati i risultati di tale ricerca che si prefigge innanzitutto di esplorare la realtà degli insegnanti di scuola media e superiore del territorio padovano e leccese, con l’intento di verificare o meno la presenza di burnout nel campione, e l’eventuale associazione tra la sindrome e l’utilizzo di particolari modalità di coping.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questo lavoro nasce da un interesse personale verso le tematiche e le problematiche del mondo della scuola, e la voglia di indagare un fenomeno, il burnout degli insegnanti, del quale spesso non si ha coscienza. Quando si parla di burnout si è portati subito ad associare la sindrome a professioni stressanti quali quelle di infermiere, di medico, di poliziotto, trascurando il fatto che anche l’insegnamento è un’attività lavorativa fortemente carica di stress e quindi soggetta al burnout. Ciò è confermato dagli innumerevoli studi che da circa un ventennio si occupano della condizione lavorativa degli insegnanti e delle sue conseguenze. Il primo capitolo presenta il tema del burnout procedendo ad una sintesi della letteratura sull’argomento. Si dà una definizione di burnout presentando le varie caratteristiche e i modelli teorici nati dagli studi; sono stati, inoltre, analizzati i fattori sia individuali sia organizzativi risultati associati o meno al rischio burnout. Il secondo capitolo affronta in dettaglio il fenomeno del burnout degli insegnanti, dandone una descrizione e presentando gli studi sull’ampiezza del fenomeno; sono state analizzate la condizione lavorativa degli insegnanti italiani, le relazioni all’interno della scuola prendendo in esame tutti gli attori del mondo scolastico, dagli allievi ai genitori, dai colleghi al dirigente scolastico, e tutte quelle caratteristiche dell’insegnamento che possono influire sulla sindrome; inoltre è stata presentata una ricerca italiana, lo studio Getsemani che, partendo dall’analisi degli accertamenti sanitari per l’inabilità al lavoro, svolta dai Collegi Medici della ASL Città di Milano nel periodo 1/1992- 12/2001 per un totale di 3.042 casi clinici, ha operato un confronto su 7

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Maria Calò Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3801 click dal 04/05/2010.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.