Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Elezioni regionali Sardegna 2009: analisi degli strumenti di comunicazione politica

Questo lavoro nasce con l’intento di aprire una finestra sulla storia più recente della politica in Sardegna.
Il 15 e 16 febbraio 2009 i cittadini sardi sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo Presidente e il Consiglio della Regione. Queste elezioni, secondo molti osservatori, rappresentano una tappa fondamentale per la storia politica e istituzionale dell’isola.
Le motivazioni che stanno alla base di quest’assunto vanno ricercate non solo nel nuovo sistema elettorale, in vigore già dal precedente suffragio, ma anche e soprattutto nelle particolarità legate a queste ultime elezioni. Per la prima volta nella storia dell’autonomia sarda, infatti, si è ricorsi a elezioni anticipate a causa delle dimissioni dell’ex governatore Soru. Inoltre, lo scenario politico dell’isola è stato caratterizzato da un duello serrato come non mai tra: lo stesso Soru, ricandidato dal suo partito, e Cappellacci, lo sfidante appoggiato dal Presidente del Consiglio Berlusconi. Per un intenso mese di campagna elettorale la Sardegna e le sue elezioni sono state sulla bocca dell’Italia e dell’Europa intera.
Partendo da quest’avvenimento e da una mia personale passione per la comunicazione politica, maturata anche grazie alla frequentazione in ambito universitario del corso di Comunicazione Politica e Sfera Pubblica, è nata l’idea di produrre un lavoro sulla comunicazione politica in Sardegna.
L’attività è iniziata nel marzo del 2009 quando, in collaborazione con l’Osservatorio Mediamonitor della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Sassari, coordinato dalla Professoressa Marzia Antenore e dalla Dottoressa Laura Iannelli, si sono realizzate interviste in profondità e somministrati questionari a un campione rappresentativo di candidati al rinnovo del Consiglio Regionale dell’isola.
Il fine è stato quello di comprendere i meccanismi della comunicazione politica nella realtà sarda e le strategie di comunicazione utilizzate dai politici locali. Si è dato particolare rilievo al profilo personale di ogni candidato, all’uso dei media in campagna elettorale, al ruolo dei contatti interpersonali e alle opinioni dei politici sulla campagna appena conclusa.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questo lavoro nasce con l’intento di aprire una finestra sulla storia più recente della politica in Sardegna. Il 15 e 16 febbraio 2009 i cittadini sardi sono stati chiamati alle urne per eleggere il nuovo Presidente e il Consiglio della Regione. Queste elezioni, secondo molti osservatori, rappresentano una tappa fondamentale per la storia politica e istituzionale dell’isola. Le motivazioni che stanno alla base di quest’assunto vanno ricercate non solo nel nuovo sistema elettorale, in vigore già dal precedente suffragio, ma anche e soprattutto nelle particolarità legate a queste ultime elezioni. Per la prima volta nella storia dell’autonomia sarda, infatti, si è ricorsi a elezioni anticipate a causa delle dimissioni dell’ex governatore Soru. Inoltre, lo scenario politico dell’isola è stato caratterizzato da un duello serrato come non mai tra: lo stesso Soru, ricandidato dal suo partito, e Cappellacci, lo sfidante appoggiato dal Presidente del Consiglio Berlusconi. Per un intenso mese di campagna elettorale la Sardegna e le sue elezioni sono state sulla bocca dell’Italia e dell’Europa intera. Partendo da quest’avvenimento e da una mia personale passione per la comunicazione politica, maturata anche grazie alla frequentazione in ambito universitario del corso di Comunicazione Politica e Sfera Pubblica, è nata l’idea di produrre un lavoro sulla comunicazione politica in Sardegna. L’attività è iniziata nel marzo del 2009 quando, in collaborazione con l’Osservatorio Mediamonitor della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Sassari, coordinato dalla Professoressa Marzia Antenore e dalla Dottoressa Laura Iannelli, si sono realizzate interviste in profondità e somministrati questionari a un campione rappresentativo di candidati al rinnovo del Consiglio Regionale dell’isola. 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Emanuela Canu Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 555 click dal 07/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.