Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il cibo nell'arte, proposta di mostra ''Mangia la Mela''

Progetto di mostra
"attenzione, rappresentazione non significa realtà, l’immagine di un oggetto non è l’oggetto stesso! La pipa del quadro non si può fumare così come le mele delle nature morte non si possono addentare"
La gastronomia, il cibo, l'amore per la buona tavola ha ispirato dalle origini del mondo ad oggi i più grandi artisti e pittori. Le loro opere ci regalano uno spaccato di cultura gastronomica della loro epoca.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Il cibo come ispirazione La gastronomia, il cibo, l’amore per la buona tavola ha ispirato dalle origini del mondo ad oggi i piø grandi artisti e pittori. Le loro opere ci regalano uno spaccato di cultura gastronomica della loro epoca. Il piacere di sedersi a tavola e trovarsi con amici, magari dopo una giornata stressante, Ł credo, fortemente sentito come momento d evasione alla ricerca di una serenit perduta. Inoltre, l atto di mangiare, oltre alla sua finalit nutritiva ha sempre avuto, nelle diverse culture anche funzioni simboliche, dimostrative e sociali. Anche la preparazione dei cibi Ł sottomessa a codici culturali: il cibo viene tagliato, minuzzato, cotto, mescolato secondo tecniche particolari. Spesso gli viene data una forma artificiale con valore ornamentale: molte forme di cibi sono il risultato dell incontro tra la potenzialit di un materiale e la creativit di un artigiano. Si pensi ai complicati intrecci del pane ottenuti sfruttando la malleabilit dell impasto o ai prodotti della pasticceria ottocentesca, vere e proprie opere d arte commestibili. Anche il binomio arte cibo trova in qualche maniera corrispondenza: cucinare, ad esempio, Ł un arte e alcuni cibi o bevande possono avere il potere di suscitare quelle stesse emozioni, che nascono dalla creativit artistica. E d altra parte avete mai fatto caso guardando un opera d arte, in quale maniera vengono rappresentati i cibi? Quanto Ł cambiata la cucina dalle sue origini ad oggi! Pensate che il pomodoro, ad esempio, ha fatto la sua prima comparsa sulla nostra tavola solo dopo la scoperta dell America. Ci non sta a significare, comunque, che i nostri avi non godessero dei piaceri di vivande prelibate: durante i banchetti i gastronomi preparavano piatti appetitosi, che appagavano anche i palati piø esigenti. Quanti dipinti ci fanno rivivere l atmosfera magica dei sontuosi banchetti consumati nella Roma dei Cesari... Le piø importanti testimonianze di nature morte, nella pittura antica e romana in particolare, sono ampiamente documentate sulle pareti di Pompei ed Ercolano. Allora erano conosciuti con il nome di xenia , a ricordare un antica tradizione greca, che cos chiamava i doni di cibi freschi offerti dal padrone di casa all ospite di turno.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Design e Arti

Autore: Serena Gallo Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3956 click dal 06/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.