Skip to content

Il rovescio della mia mente. Viaggio in cinque stanze del male di vivere di Sarah Kane, una giovane donna di fine secolo.

Informazioni tesi

  Autore: Carla Bua
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Libera Università di Lingue e Comunicazione (IULM)
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo
  Corso: Televisione, Cinema e Produzione Multimediale
  Relatore: Elio De Capitani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 194

Chi era Sarah Kane?
Le polemiche in prima pagina al debutto, la difesa di Pinter, di Bond, di Caryl Churchill. Compreso il primo, cinque testi in cinque anni con crescente successo all’estero, ma controversie sostanziali in patria. Un percorso in rapidissima evoluzione: cinque testi cinque scelte stilistiche diverse. Il sucidio che interrompe la folgorante produzione e la rappresentazione postuma dell’ultima opera al Royal Court, accolto con rispetto ma fonte di dubbi valutativi: come recensire un lungo biglietto d’addio di un suicida?
Cosa è diventata Sarah Kane, sopratutto nell’immaginario giovanile?
Dopo la sua morte ha un ulteriore slancio il suo successo mondiale. Anche se non tocca il grande pubblico. Teatri e registi di tutto il mondo la mettono in scena. Soprattutto il pubblico giovanile subisce il fascino della scrittrice maledetta eternamente giovane, che condivide il destino della morte premature, per dire, di James Dean, Jimi Hendrix, Janis Joplin, e il sigillo terribile alla vita dato dal suicidio come Kurt Gobain dei Nirvana. La Kane diventa un mito. Voleva essere una scrittrice onesta e coinvolta nel racconto la realtà in cui viveva con gli strumenti del teatro: usando un linguaggio metaforico, allegorico e con una forte valenza dell’ immagine – il visivo nel teatro inglese è un aspetto succedaneo al verbale, almeno per la critica teatrale e letteraria ancora dominante. È finita per essere un’icona, la giovane profetessa di una condizione.
A distanza di dieci anni dalla morte, che resta?
Blasted in particolare – da dove tutto è cominciato – ripreso a Milano e a New York. E qui cominica il mio lavoro. Anch’io parto dal fascino che subisco, dall’identificazione totale tra me e l’autrice, tra la sua condizione e la mia. Ma entrando nell’analisi dei testi prima, con l’ascolto dei nastri a Londra (registrazioni audio delle prime produzioni della Kane), con le interviste e i nuovi materiali, emergono le tracce di un possible percorso diverso. Così comincia il distacco, per certi versi doloroso, per certi versi salvifico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Ad undici anni dalla scomparsa di Sarah Kane (1971 – 1999), il suo nome e le sue opere sono ormai conosciuti in tutto il mondo; dai grandi ai piccoli teatri, dalle grandi e piccole compagnie, dalle scuole di teatro alle università, dai giovani studenti. La reputazione e la ricezione dei suoi lavori così diversi tra loro - così feroci e violenti, così poco realistici, così densi di immagini reali nel corpo, così tanto sentimentali, angoscianti, disperati nella mente, - sono stati sottoposti a processi di rielaborazione attraverso la lettura, la discussione e la rappresentazione delle opere. E il tempo ha certamente giocato ruolo fondamentale, un tempo necessario per indagare adeguatamente l’opera teatrale di Sarah Kane, per sviluppare una riflessione e per tracciare i tratti distintivi della sua drammaturgia. Così, il quadro che emerge è una rivalutazione critica sull’autrice, un ripensamento del corpus dei cinque drammi che consente di cogliere una visione globale del suo contributo. Il mio percorso di analisi su Sarah Kane è un percorso molto lungo e faticoso; ha richiesto un periodo di un anno e mezzo tra studi e ricerche, che mi ha portato a spostarmi fino in Inghilterra (Londra), non solo per recuperare i materiali in lingua originale ma anche solo per respirare l’aria british e visitare quei luoghi dove le pièce della Kane erano nate. Il progetto iniziale su questa giovane drammaturga, ha subìto strane forme di evoluzione e involuzione: occorreva individuare una chiave di lettura per tentare di valutare il contributo dell’impatto che l’opera della Kane aveva avuto sul teatro inglese, quello degli anni novanta, allargando lo sguardo fino alla storia del teatro. Ma come potevo capirlo io, giovane studentessa di cinema e televisione con un bagaglio di conoscenze storico, politico, culturale, e teatrale limitato, se esperti del campo e estimatori continuavano ancora ad interrogarsi sulla qualità e il valore drammaturgico del percorso artistico di Sarah Kane? Il progetto diventava ambizioso, diventava via via una sfida, con me stessa, ma anche tra me e la Kane.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

4.48 psychosis
anni novanta
arte e violenze
blasted
cleansed
crave
drammaturgia inglese
eliot
fedra
male di vivere
modernismo
phaedra's love
sarah kane
shakespeare
sindrome bipolare
teatro
teatro in-yer-face
teatro inglese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi