Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crisi globale e il mercato europeo delle attrezzature di costruzione

La crisi eccezionale condiziona pesantemente il settore delle costruzioni: non solo perché alla base della crisi c’è lo scoppio della bolla speculativa immobiliare, o perché si incide sul basilare ruolo che il credito ha giocato e gioca nel processo edilizio, ma perché incide su una domanda già in flessione,
riducendone ulteriormente la capacità di spesa e minandone il clima di fiducia.

Ma, Come è iniziata la crisi finanziaria? Come la crisi finanziaria (e la conseguente recessione economica) ha inciso sul settore delle costruzioni nell'UE? Quali sono le prospettive di futuro?

Mostra/Nascondi contenuto.
3 | P a g i n a INTRODUZIONE La presente tesi è stata creata in relazione al Master in Commercio Internazionale dell’Università di Padova, e durante un periodo di lavoro durato sei mesi (Giugno – Dicembre 2009) presso l’azienda Carraro Spa con sede a Campodarsego (PD), Italia. Carraro Spa fu creta nel 1932 dal signor Mario Carraro. Ben presto l'azienda ha allargato le proprie competenze raggiungendo notorietà come produttrice di trattori. Dagli anni '70 in avanti Carraro concentra il proprio "core business" altrove, specializzandosi nella componentistica e divenendo protagonista tra i produttori mondiali di sistemi di trasmissione per macchine agricole e movimento terra. L’azienda Carraro Drivetech è attualmente il core business del Gruppo Carraro, la quale si è specializzata nei sistemi di trasmissione integrati per applicazioni su strada e fuoristrada, e al cui interno viene interamente realizzata la progettazione e la produzione di assali, trasmissioni e riduttori epicicloidali. Ma, pensare che la crisi non coinvolga anche la Carraro Spa è assurdo, infatti, detta crisi sta ad essere molto pesante per il Gruppo Carraro Spa, il quale opera nel metalmeccanico, fornendo attrezzature varie che vengono utilizzate nel settore agricolo e soprattutto nel settore delle costruzioni, il quale rappresenta uno dei settori che sta risentendo più la crisi mondiale. Il terzo trimestre 2009 conferma, per Carraro, l’andamento negativo registrato nella prima parte dell’anno, con forti contrazioni nei principali mercati di riferimento. Il fatturato raggiunge i 356,4 milioni, in diminuzione del 52,1%. Vendite in forte ribasso pressoché in ogni area geografica, con picchi in Europa e Stati Uniti (riduzioni pari al 60-65%), ad eccezione della Cina che risulta in

Tesi di Master

Autore: Silvia Pensado Lorenzo Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 488 click dal 11/05/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.