Skip to content

Calcio e Tv, tra affari e potere

Informazioni tesi

  Autore: Marcello Simonetti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Stefano Balassone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 72

La mia tesi è un tentativo di analizzare la situazione venutasi a creare con l’ingresso invasivo dello strumento televisivo all’interno della disciplina calcistica.
Il lavoro è articolato in cinque capitoli in cui sono esposte le principali linee chiave che caratterizzano il binomio calcio-tv.
Il primo passo per la comprensione di tale fenomeno, verte essenzialmente sulle modalità di diffusione dello sport calcio nel panorama televisivo. Questa premessa è considerata di fondamentale importanza per introdurre il concetto di “Calcio show - business”: una disciplina sportiva che ha superato i confini del suo significato più ristretto. Il mio studio, inoltre, elenca una serie di programmi sportivi che hanno diffuso nel tempo il fenomeno della chiacchiera televisiva. Lo strumento televisivo in questo contesto si presenta, quindi, come il “palcoscenico” ideale per la fruizione di uno spettacolo di così ampia portata.
Dopo aver dimostrato una così forte relazione tra calcio e televisione, si giunge con facilità ad un semplice quesito: cosa assicura la sopravvivenza di questo sistema?
Il business rappresenta la linfa vitale per qualsiasi attività e il calcio, come la televisione, non sembrano esentarsi da questa priorità. Diritti tv, sponsor e merchandising sono solo alcune delle fonti di finanziamento prese in considerazione. L’etica sportiva insita nel gioco del calcio è stata ostacolata da questo stato di cose e continua ad esserlo ancora oggi.
La situazione già di per sé complessa, si aggrava ulteriormente in riferimento ai rapporti che il mondo-calcio stringe con la politica e con il potere in senso lato. L’ultimo approfondimento della tesi cerca di indagare dietro ai numerosi intrecci di potere che caratterizzano questo sistema. Le recenti vicende giudiziarie hanno svelato una fitta serie di malefatte che non coinvolgono solo gli addetti ai lavori dello sport, ma che addirittura gettano ombre su funzionari di stato, politici e giornalisti.
Il processo di “Calciopoli” è solo uno dei tanti esempi di potere e corruzione che investe periodicamente questa realtà. Le considerazioni finali espongono l’intento della mia tesi, ovvero, quello di dimostrare in che modo lo strumento televisivo influisca o abbia influito sul mutamento della disciplina calcistica, originariamente intesa come sport di aggregazione sociale, e se si possa migliorare questo sistema partendo proprio da un diverso utilizzo di questo mezzo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA “ Il calcio è un atto di fede, e si sa che non c‟è niente come la fede per fare soldi. ” Secondo le stime Fifa (federazione internazionale), il calcio è praticato da 200 milioni di persone al mondo. Oltre due miliardi di esseri umani seguono questo sport con più costanza di chi frequenta i luoghi di culto. Negli anni sessanta la trasformazione del gioco in un business, sia pure molto sui generis, era ancora di là dal venire. In quella fase le televisioni erano in genere pubbliche e trasmettevano soltanto grandi competizioni internazionali, senza elargire alcuna somma di denaro a club, leghe o federazioni. Per guardare il campionato ci si recava allo stadio a poco prezzo e, a eccezione dei privilegiati in tribuna coperta, gli spettatori godevano lo stesso clima dei calciatori in campo. Sulle maglie da gioco campeggiava soltanto il simbolo della squadra, mentre per vedere i primi marchi di sponsor tecnici (le tre righe dell‟Adidas) bisognerà aspettare gli anni settanta. In campo economico le società sportive erano organizzate come enti senza scopo di lucro. Se spendevano più di quanto incassavano, come accadeva di norma, era il proprietario a occuparsi di eliminare le perdite. I bilanci dei club, quando esistevano, erano un semplice pro-forma. In questo periodo che i nostalgici considerano alla stregua di un‟età “dell‟oro” dominata dai valori sportivi, esisteva un solo fattore finanziario realmente dinamico: il calciomercato. L‟accelerazione si concentra soprattutto negli ultimi venti anni, nel corso dei quali la crescita del calcio ha avuto una progressione geometrica. Le televisioni, quelle in chiaro e ancor di più quelle a pagamento, si sono concentrate sul pallone e lo hanno trasformato da fenomeno sportivo con forti ricadute politiche, a impresa globalizzata, con ricadute politiche ancora maggiori. La nuova era del cosiddetto calcio-business è cominciata a metà degli anni ‟80, a partire dai paesi che per primi sono stati investiti dalla rivoluzione televisiva: Francia e Inghilterra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
calcio e tv
calcio show-business
calciopoli
diritti tv
merchandising
sistema calcio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi