Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nozione di despejo tra Seicento e Settecento

La tesi di laurea approfondisce il concetto di "despejo", sia dal punto di vista filologico che filosofico tra il 1600 e il 1700, riportando l'analisi del termini fino ai nostri giorni. Il concetto di despejo è assimilabile a quello di "seduziuone" intesa come assenza di ogni caratterizzazione. Il seduttore non ha nome né qualità poiché è il sedotto a porre al suo interno le caratterisctiche che più dedidera in lui. Così il despejo, a partire dall'antichità greca, assume questa valenza di piazza vuota in attesa di essere riempita fino a trovare il suo completamento nel 1600 nell'opera "El Héroe" di Baltasar Gracián y Morales.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La trattazione che segue si propone di indagare filosoficamente intorno ad un termine specifico, il despejo cercando di individuarne le caratteristiche fondamentali al fine di determinare la natura dell’esperienza che il concetto richiama. Data la vastità delle opere, gli articoli e le pubblicazioni in cui è possibile rintracciare l’impiego del termine suddetto, si è cercato di restringere il campo di indagine ad un periodo storico, il Seicento, e un’area linguistica specifica, quella ispano-americana. Le ragioni di tale scelta si collegano strettamente alla ricostruzione filologica dell’etimo del termine, una ricerca dalla quale, dato l’approccio prettamente tecnico dello studio che segue, non ci si poteva esimere. Dall’indagine compiuta, si è individuata l’origine del despejo (sostantivo del verbo despejar) dal greco antico, per poi passare alla lingua latina, approdare al portoghese e infine allo spagnolo, lingua in cui il vocabolo assume connotazioni e peculiarità di interesse precipuamente estetico. Il Seicento è il periodo in cui fa la sua comparsa nei dizionari di spagnolo e in numerose opere letterarie. Continuando sulla linea tracciata dalla preliminare ricerca etimologica, si è analizzato il despejo secondo i due significati preminenti espressi dal dizionario della Real Academia Española: il primo letterale (sciolto, sgombero, pulito), il secondo metaforico (distaccato, elegante,

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Martina Ercoli Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 233 click dal 19/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.