Skip to content

I nuovi sistemi di negoziazione di strumenti finanziari introdotti dalla Direttiva MiFid

Informazioni tesi

  Autore: Maria Concetta Esposito
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Messina
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia bancaria, finanziaria e assicurativa
  Relatore: Sebastiano Mazzù
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

La tesi ha come obiettivo quello di spiegare i multilateral trading facilities (MTF - sistemi multilaterali di negoziazione) che costituiscono i più noti alternative trading system, sistemi di negoziazione alternativi ai mercati regolamentati, e sistemi si scambio organizzati (SSO).
Saranno, altresì, sviluppati argomenti rivolti all’approfondimento e allo sviluppo di un lavoro sulle forme che possono adottare i mercati e sull’effettivo funzionamento di alcuni di essi nonché le varie modifiche subite dalla disciplina che regola gli stessi.
Il presente elaborato è, perciò, frutto di un’accorta e costante ricerca in merito alla “trasformazione” che ha e che ancora sta rivoluzionando i mercati. Si è cercato di descrivere i tratti fondamentali di tali cambiamenti che delineano giorno dopo giorno il mondo dei mercati, dei servizi e dei soggetti abilitati alle negoziazioni.
Il primo capitolo della tesi tratta l’evoluzione dei mercati.
Sul finire dello scorso millennio il processo di integrazione comunitario, finalizzato alla creazione di un mercato unico europeo per i servizi finanziari è stato sottoposto ad una revisione critica, avutasi sia per l’aumento dei volumi e l’accelerazione delle dinamiche finanziarie, sia in virtù dell’introduzione della moneta unica, che ha contribuito alla creazione di una zona valutaria ampia, liquida e stabile, creando così condizioni di mercato favorevoli per l’operatività degli emittenti, degli asset – manager e per una maggiore competizione tra intermediari.
Il mercato europeo si presenta oggi più complesso ed il confine tra mercati ed intermediari è divenuto più labile. Sono nati, in particolare, sistemi alternativi di esecuzione delle transazioni che si affiancano sia ai servizi di investimento tradizionali (negoziazione o raccolta ordini) sia ai mercati regolamentati.
La Direttiva MiFid, infatti, apre alla concorrenza e cancella il monopolio delle Borse sulle concentrazioni degli strumenti finanziari quotati, creando i “Sistemi multilaterali di negoziazione” (Multilateral Trading System) e gli “Internalizzatori sistematici”.
La definizione di Sistema multilaterale di negoziazione, che sarà meglio vista nel terzo capitolo della tesi, corrisponde all’organizzazione telematica gestita da un’impresa di investimento che consente l’incontro – al suo interno ed in base a regole non discrezionali – di interessi multipli di acquisto e di vendita di terzi relativi a strumenti finanziari.
Inoltre, il lavoro si prefigge, al secondo capitolo, l’intento di delineare, in maniera più semplice, le altre principali novità introdotte dalla Direttiva MiFid vale a dire: la suddivisione della clientela in tre tipologie (“cliente al dettaglio”, “controparte qualificata” e “cliente professionale”) a cui sono associati livelli diversi di tutela in termini di diritto ad un’informativa chiara e trasparente; la garanzia di Best Execution specificando se la stessa prevede che gli ordini possano essere eseguiti al di fuori di un mercato regolamentato o di un Sistema multilaterale di negoziazione; i principi di adeguatezza e di appropriatezza.
Infine, l’ultimo capitolo, tratta dell’internalizzatore sistematico. Questo non è altro che un sistema di scambi/borsa dove l’impresa di investimento di colloca, con delle quotazioni su strumenti già altrove quotati ufficialmente, come controparte diretta nei confronti della propria clientela.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 CAPITOLO I 1.1 Mercati regolamentati, mercati non regolamentati e SSO Per mercato regolamentato, artt. 46 ss. D.Lgs. 23-7-1996, n. 415; artt.61 ss. D.Lgs. 24-2-1998, n. 58, si intende “il cd. mercato finanziario ufficiale, cioè previsto per legge, riconosciuto e autorizzato dalla CONSOB”. Innovando la disciplina anteriore in cui i mercati finanziari si caratterizzava2no per l’assetto di tipo pubblicistico, il D.Lgs. 415/96 (decreto Eurosim) ha riformato la materia stabilendo che l’organizzazione e la gestione dei mercati regolamentati assuma carattere d’impresa e venga gestita da apposite società di gestione (società di gestione dei mercati regolamentati) organizzate nella forma di S.p.A. . Ciò ha trovato un immediato riscontro nella trasformazione dei mercati italiani e nella costituzione della Borsa valori italiana S.p.A. che ha ufficialmente assunto la gestione dei principali mercati mobiliari. Si tratta infatti di un mercato organizzato per la negoziazione degli strumenti finanziari che svolge le funzioni di finanziamento, di investimento e di liquidità. Il TUF (D.Lgs. 58/98) ha coordinato e completato le disposizioni del Decreto Eurosim ( D.Lgs. 415/96), confermando il carattere privatistico di tali mercati. A decorrere dal 1° luglio 1998, essi sono regolati dagli artt. 61 ss. TUF che disciplina la società di gestione e le regole generali di operatività dei mercati, mentre il funzionamento concreto di ciascun mercato (Borsa, MTS etc.) è

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cliente professionale
clienti al dettaglio
controparti qualificate
direttiva mifid
internalizzatore sistematico
mtf
multilaterla trading facilities
sistemi di scambio organizzati
sistemi multilaterali di negoziazione
sso

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi