Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Primi ricordi e attacchi di panico: il caso di Linda

Si tratta di una tesi di specializzazione in psicoterapia in cui una paziente depressa, con tratti isterici ed attacchi di panico riceve significativi miglioramenti grazie ad una psicoterapia individuale adleriana, con la tecnica della raccolta dei primi ricordi di infanzia, l'analisi critica dei sogni e la metodologia testistica Rorshach e Tat.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE «Non cesseremo mai di esplorare e la fine delle nostre esplorazioni sarà arrivare al punto di partenza e per la prima volta conoscere quel luogo» T.S. ELIOT La tematica del legame fra ricordo, conoscenza e personalità è stata per molto tempo tenuta in grande considerazione dai filosofi e dai primi teorizzatori delle dottrine antropologiche e neuropsicologche. Già i primi filosofi greci, ponendosi il problema di come fosse possibile dare una risposta al complesso problema del conoscere, hanno dato grande importanza al concetto della memoria e del ruolo che essa svolge nella costruzione delle facoltà intellettive dell’individuo e della sua personalità. Per Platone, la prima questione da risolvere nel delicato problema della conoscenza dell’individuo umano è data dal fatto che “Non si può cercare e conoscere ciò che ancora non si conosce, perché se anche se lo si trovasse, non lo si potrebbe riconoscere, mancando il pezzo per effettuare, appunto,

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Francesco Porta Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1391 click dal 30/04/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.