Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo zafferano di Cascia: aspetti economici e del mercato

L'analisi condotta nella presente tesi intende fornire un quadro degli aspetti tecnici della coltivazione dello zafferano, l'analisi delle caratteristiche qualitative e delle varie realtà produttive italiane ed i conseguenti aspetti economici e del mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
Lo zafferano di Cascia: aspetti economici e del mercato 5 Scopo della tesi L’analisi condotta nella presente tesi intende fornire un quadro degli aspetti tecnici della coltivazione dello zafferano, illustrandone le tecniche colturali, le problematiche e le caratteristiche qualitative che la riguardano, passando poi ad analizzare le varie realtà produttive italiane ed i conseguenti aspetti economici e del mercato che derivano dalla produzione della spezia. Lo scopo di tale analisi è quello di far luce sulle dimensioni di questo mercato e sulla redditività per i produttori e verificare se c’è spazio per l’ulteriore ampliamento dell’offerta nazionale e umbra, anche nella prospettiva di una più attenta valorizzazione di questo prodotto, tramite un’azione di ricerca, formazione e informazione del consumatore sui suoi requisiti nutrizionali, la messa a punto di nuovi prodotti trasformati che utilizzino lo zafferano come ingrediente (formaggi e yogurt) e l’istituzionalizzazione, tramite forme di certificazione del tipo DOP/IGP, dell’importanza del legame che questa coltura ha instaurato negli anni con il territorio che ha contribuito ai positivi risultati economici ottenuti dalle varie realtà produttive locali, fra cui quella umbra .

Laurea liv.I

Facoltà: Agraria

Autore: Jessica Orologio Contatta »

Composta da 65 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1604 click dal 17/06/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.