Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un'applicazione Web 2.0 con Google Web Toolkit per il mercato liberalizzato dell'energia

La liberalizzazione del mercato elettrico in Italia ha permesso di diversificare le offerte commerciali da parte dei fornitori di energia elettrica nei confronti dell’utenza finale.
La fornitura elettrica non è più quindi da considerarsi come un servizio garantito ma come un prodotto commerciale.
In particolare si possono identificare due macro caratteristiche introdotte dalla liberalizzazione:
La libera offerta/contrattazione del prezzo della corrente elettrica
L’offerta di servizi a valore aggiunto a corredo della fornitura elettrica come ad esempio servizi di call center dedicati, sconti particolari, offerte promozionali, ecc.
Il lavoro di tesi tratterà i temi relativi all’offerta commerciale concentrandosi sulle regole di business che sottendono la definizione del prezzo del KWh. Partendo dalla definizione del mercato in Italia dagli albori fino al processo di liberalizzazione, verranno affrontate le tematiche relative agli attori in gioco intesi come produttori, rivenditori ed utilizzatori di energia che accedono al mercato, delineando quello che sarà il prezzo di rifermento (PUN), e le regole in essere nella Borsa elettrica italiana intesa come un mercato telematico in cui si incontrano la domanda e l'offerta di energia elettrica.
La vastità e la complessità di questo nuovo scenario spinge le aziende che operano nel settore in qualità di fornitori all’utenza finale a dotarsi di strumenti a supporto dell’offerta commerciale. Una delle esigenze maggiori è quella di poter definire un catalogo prodotti e valutarne la sua effettiva bontà in termini economici e di validità commerciale sul mercato. A fronte di questa necessità si è utilizzato un approccio tipico delle società di consulenza, intercettando il “bisogno” del cliente, definendo le specifiche dei requisiti (allegato1) ed elaborando una soluzione. In questa tesi ci si focalizzerà sulla definizione dei requisiti e la realizzazione di una soluzione IT: l’applicazione Wolverine.
Nel dettaglio, Wolverine permetterà all’utente di:
Generare nuove regole di business per la definizione di prezzo finale della corrente elettrica
Simulare nel tempo il comportamento delle regole sopra definite
Visualizzare e confrontare i risultati ottenuti con il costo all’origine della corrente elettrica (PUN), permettendo di verificare la bontà temporale di un’offerta e di analizzare gli eventuali rapporti costi/ricavi in maniera previsionale.
Per rendere facilmente usufruibile l’applicazione, si è scelto di svilupparla in un contesto web 2.0 attraverso l’utilizzo del framework Google Web Toolkit, sfruttando la potenzialità del linguaggio di programmazione Java e della logica AJAX.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 1. Introduzione La liberalizzazione del mercato elettrico in Italia ha permesso di diversificare le offerte commerciali da parte dei fornitori di energia elettrica nei confronti dell’utenza finale. La fornitura elettrica non è più quindi da considerarsi come un servizio garantito ma come un prodotto commerciale. In particolare si possono identificare due macro caratteristiche introdotte dalla liberalizzazione:  La libera offerta/contrattazione del prezzo della corrente elettrica  L’offerta di servizi a valore aggiunto a corredo della fornitura elettrica come ad esempio servizi di call center dedicati, sconti particolari, offerte promozionali, ecc. Il lavoro di tesi tratterà i temi relativi all’offerta commerciale concentrandosi sulle regole di business che sottendono la definizione del prezzo del KWh. Partendo dalla definizione del mercato in Italia dagli albori fino al processo di liberalizzazione, verranno affrontate le tematiche relative agli attori in gioco intesi come produttori, rivenditori ed utilizzatori di energia che accedono al mercato, delineando quello che sarà il prezzo di rifermento (PUN), e le regole in essere nella Borsa elettrica italiana intesa come un mercato telematico in cui si incontrano la domanda e l'offerta di energia elettrica. La vastità e la complessità di questo nuovo scenario spinge le aziende che operano nel settore in qualità di fornitori all’utenza finale a dotarsi di strumenti a supporto dell’offerta commerciale. Una delle esigenze maggiori è quella di poter definire un catalogo prodotti e valutarne la sua effettiva bontà in termini economici e di validità commerciale sul mercato. A fronte di questa necessità si è utilizzato un approccio tipico delle società di consulenza, intercettando il “bisogno” del cliente, definendo le specifiche dei requisiti (allegato1) ed elaborando una soluzione. In questa tesi ci si focalizzerà sulla definizione dei requisiti e la realizzazione di una soluzione IT: l’applicazione Wolverine. Nel dettaglio, Wolverine permetterà all’utente di:

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Antonio Belliggiano Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 581 click dal 16/07/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.