Skip to content

Pedalare: agonismo, hobby o semplice mobilità? Un’indagine statistica sulle preferenze dei ciclisti

Informazioni tesi

  Autore: Marco Tosi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Brescia
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Paola Zuccolotto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 139

Nel primo capitolo abbiamo proposto una rapida panoramica sulla bicicletta, sul suo mercato, e sulla mobilità con tale mezzo. Prima di passare alla parte di analisi vera e propria, è necessario illustrare le basi teoriche su cui ci siamo basati per sviluppare l’analisi che illustreremo compiutamente nel Capitolo 4, dove presenteremo i risultati della segmentazione compiuta all’interno del mercato della bicicletta. E' importante fare chiarezza su cosa intendiamo con l'espressione generica “segmentazione della domanda”: la intendiamo come una strategia di allocazione delle risorse di marketing perseguibile in presenza di una popolazione eterogenea di clienti. La segmentazione del mercato riveste in ogni impresa un ruolo importante. Kotler, infatti, affermava:“il marketing è segmentazione”, la quale appunto può essere considerata come il cuore dell’attività di marketing. Il suo obiettivo è quello di ottimizzare i risultati dell'azienda attraverso lo sviluppo, la promozione, la commercializzazione di prodotti o servizi rivolti a soddisfare richieste specifiche della domanda. L'applicazione delle politiche di segmentazione ha come risultato la suddivisione del mercato/universo di riferimento in sottogruppi omogenei di clienti (segmenti) caratterizzati da specifiche similarità all'interno del segmento stesso e da elementi di differenziazione all'esterno, tra i diversi sottogruppi.
Perché la segmentazione abbia una valenza operativa, le aziende in ogni caso devono essere in grado di reagire all'eterogeneità delle preferenze, modificando le caratteristiche dei propri prodotti/servizi, le modalità di distribuzione, le politiche di pubblicità e promozione. Dal momento che ogni modifica del marketing mix ha un suo costo, le aziende sono motivate a perseguire una politica di segmentazione nel momento in cui questa può generare un aumento dei profitti netti.
E' opportuno sottolineare che segmentazione del mercato e posizionamento dell'offerta sono concetti strettamente interrelati, dal momento che clienti e aziende cercano un compromesso nella definizione del prodotto/servizio in modo da soddisfare al meglio le esigenze dei primi e gli obiettivi di profitto delle seconde. Inoltre tale processo ha luogo in un contesto competitivo che vede fronteggiarsi più marche/fornitori nella stessa categoria di prodotto, con l'obiettivo di raggiungere una quota più elevata nel budget di spesa dei clienti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1.1 La bicicletta <<Ogni anno diversa eppure sempre uguale. E' il destino della bicicletta. Attrezzo e sport tra i più amati dagli italiani. Tanto è vero che 3 famiglie su 4 ne posseggono almeno un esemplare>> (Montalto MARK UP 2007). Mezzo tra i più popolari, la bicicletta è stata testimone di profonde trasformazioni della società. Nella prima metà del secolo era strumento di lavoro e locomozione per eccellenza, simbolo della ricostruzione tanto da meritare un film “Ladri di biciclette”. Nel dopoguerra è stata protagonista di passione sportiva con le memorabili tappe del Giro d'Italia, capaci di infiammare e travolgere l'Italia intera. Ne hanno fatta di strada. Dal dopoguerra a oggi le biciclette hanno cambiato profondamente la loro natura e il modo di essere percepite dai consumatori. Fino agli anni '50, ossia prima della motorizzazione di massa, erano uno dei mezzi più popolari di locomozione e trasporto, utilizzati da individui di ogni ceto sociale e in ogni stagione. Oggi la bicicletta è prevalentemente mezzo di svago, di pratica sportiva o mezzo di locomozione per essere usato negli spostamenti in aree urbane. Come mezzo di trasporto resiste nelle zone rurali, fra gli anziani e in certe cittadine della provincia. Da una decina d'anni le biciclette stanno vivendo una seconda giovinezza. La moda delle mountain bike, all'inizio usate sempre e ovunque anche un po' a sproposito come le jeep o i suv in città, si è un po' ridimensionata, ritagliandosi un suo spazio fra i veri appassionati dei sentieri sterrati. CAPITOLO 1 LA BICICLETTA 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi delle componenti principali
andare in biciletta
ciclismo agonistico
ciclismo amatoriale
ciclisti
cluster analysis
marketing ciclismo
passione bicicletta
statistica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi