Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

RSI: Possibilità e limiti di verifica. Casi-studio nel settore agro-alimentare.

L'elaborato affronta il concetto di Responsabilità Sociale d'Impresa affrontanto e presentando cinque casi-studio d'imprese italiane ed estere operanti nel settore agro-alimentare.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE L’argomento che ho scelto di affrontare in questo elaborato è incentrato sul settore agro- alimentare, e, più precisamente, sulla necessità di implementare le “buone pratiche” proprie della Responsabilità Sociale in quest’ambito produttivo. Spesso tutti noi non siamo portati a prestare particolare attenzione al “come” è stato prodotto il cibo che abbiamo sulla tavola; il suo aspetto, purtroppo, risulta essere per molti la migliore garanzia della sua genuinità. Poco importa che le caratteristiche estetiche siano state ottenute mediante processi non naturali e spesso potenzialmente pericolosi per l’organismo umano. Quando si parla di alimenti è solo il “caso eclatante” che risveglia la nostra coscienza di consumatori; solo che, trattandosi della nostra salute siamo facili al panico, alla psicosi. Gli esempi in tal senso, solo negli ultimi anni, sono numerosi; le produzioni di carni bovine e di pollame hanno subito gravose perdite, con ripercussioni sull’intero indotto che hanno richiesto l’intervento dello Stato, sotto forma di aiuti economici, per non “ridurre sul lastrico” gli operatori del settore. E questo al di là del fatto che ci fosse o meno un pericolo reale per la salute pubblica. Il problema maggiore che si pone è che episodi negativi si verificano anche se esistono leggi ed enti preposti all’effettivo rispetto delle stesse; il che significa che vi è comunque uno spazio fra il corretto agire e la possibilità/volontà che si verifichino errori. Ed è proprio in quello spazio che si posiziona la “responsabilità sociale d’impresa” (RSI o CSR, Corporate Social Responsability): le imprese che vanno oltre la legge ed adottano pratiche socialmente responsabili cercano di escludere la possibilità di errore, facendo anche in modo che sia l’intera filiera a rispettare quegli stessi canoni di responsabilità e correttezza. Al fine di mostrare come operano alcune aziende di questo settore, quali sono le problematiche principali ed i fattori di rischio, come funzionano i controlli e quali sono i loro limiti, verranno presentati cinque casi-studio, relativamente ad aziende che, per storia e per struttura, si pongono con approcci diversi nei confronti della RSI. Le motivazioni che ispirano la formulazione della RSI traggono spunto e ragione da una serie di eventi negativi che hanno minato il rapporto di fiducia tra Società ed Impresa relativamente all’agire di quest’ultima; basti citare, in merito, eventi quali Seveso nel 1976, Bhopal nel 1984,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Salvatore Pietro Lo Piccolo Contatta »

Composta da 159 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 637 click dal 26/08/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.