Skip to content

L'integrazione di Internet nella pianificazione di una campagna pubblicitaria nazionale in Italia. Il caso MINI

Informazioni tesi

  Autore: Davide Di Fazio
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione e dell'Economia
  Corso: Comunicazione Pubblicitaria e Istituzionale
  Relatore: Vanni Codeluppi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 248

Lo scopo di questo elaborato è quello di tracciare alcune linee-guida per la pianificazione di una campagna pubblicitaria online in Italia, o, meglio, per l’integrazione del new medium Internet all’interno del media planning tradizionale di una campagna pubblicitaria. Innanzitutto occorre chiarire che non sembra affatto sbagliato considerare Internet e i connessi strumenti di comunicazione adatti alla costruzione di una relazione con il consumatore. Al contrario: essi possono essere considerati come potentissimi mezzi a tale scopo. Né si intende negare la tendenza verso la quale si sta muovendo la pubblicità negli ultimi anni, sempre più legata al brand e sempre più tesa a stabilire un legame duraturo con il proprio consumatore o potenziale tale. E allora perché così tanta attenzione alla singola campagna pubblicitaria piuttosto che alla comunicazione aziendale o alle pratiche di customer relationship management? Perché chi scrive è convinto che in Italia siano ancora le campagne pubblicitarie al centro dell’attenzione, l’unità minima di base della comunicazione pubblicitaria dell’impresa, che si tratti di lanciare un nuovo prodotto o di far conoscere una promozione particolare. Questo non impedisce, tuttavia, all’impresa di mantenere una linea di continuità che vada al di là della singola campagna pubblicitaria, che evidenzi la propria brand image, mantenendosi comunque riconoscibile agli occhi del consumatore. Un’altra constatazione che ha condotto a questa conclusione è che in Italia, al contrario che per altri Paesi, la Rete stessa e anche gli strumenti di Web marketing non sono ancora tanto sviluppati da rendere facilmente possibile la conduzione di una campagna pubblicitaria solamente online: come verrà sottolineato all’interno dell’elaborato, il numero dei contatti sviluppati dai media tradizionali è ancora decisamente più alto rispetto a quello, pur crescente, del numero degli utenti Internet. La logica conseguenza è che, per comunicare il proprio messaggio alla maggior parte del pubblico italiano, occorre ancora fare ricorso ai media tradizionali, che hanno grossi numeri, ma che difficilmente possono far nascere e sviluppare quella relazione con il consumatore di cui si parlava sopra. Una delle argomentazioni sostenute in questo studio è che in Italia, a differenza di alcuni degli altri Paesi industrializzati non sono ancora maturi i tempi per condurre una campagna pubblicitaria esclusivamente su Internet, nonostante le enormi potenzialità del mezzo rispetto ai media tradizionali: i dati a sostegno di questa tesi sono i volumi di spesa della pubblicità, intesa come puro advertising, sui vari mezzi di comunicazione degli ultimi anni in Italia, rispetto ai più importanti altri Paesi occidentali e un caso portato ad esempio (MINI Ray). In particolar modo, nuove possibilità di comunicazione derivate dall’utilizzo di Internet si sono dischiuse agli inserzionisti che possono raggiungere il proprio target in maniera sempre più puntuale e accurata. All’interno dell’elaborato saranno indagate alcune delle più recenti novità in ambito pubblicitario legate al contemporaneo sviluppo di Internet e della banda larga nel nostro Paese. In particolar modo due sono i fattori che possono facilmente aprire gli occhi a chi ancora non avesse colto le potenzialità della Rete: primo, la crescita delle connessioni alla Rete che implica la possibilità di raggiungere facilmente un vasto numero di contatti; secondo, le tecnologie disponibili oggi sulla Rete, le quali consentono azioni di profilazione prima molto più difficili sui contatti stessi, segmentazioni secondo diversi parametri socio-demografici che permettono l’invio di messaggi sempre più mirati e facilitano alle imprese l’opportunità di instaurare rapporti di fidelizzazione più efficaci con i propri consumatori. L’aspetto cruciale del cambiamento indotto dalla Rete è legato alla comunicazione: le recenti tecnologie multimediali e interattive di Internet hanno diffuso nuovi paradigmi di interazione e nuove modalità di comunicazione tra i soggetti. Questo ha necessariamente un effetto su come l’azienda oggi si deve rapportare con i propri clienti: nuovi paradigmi di marketing sono stati approntati. Il Web 2.0 ha esteso le funzioni della Rete facendola trasformare da una sorta di enciclopedia sul computer a una piattaforma interattiva, nella quale lo scambio di informazioni avviene in svariati modi. I nuovi strumenti di questo nuovo Web sono ancora relativamente giovani e le loro potenzialità in relazione alla comunicazione aziendale e pubblicitaria non sono ancora ben conosciute, specialmente nel nostro Paese. In Italia, però, la Rete, sebbene sia da più parti considerata come un mezzo di comunicazione in costante ascesa, non ha ancora sviluppato un’audience numerosa come quella degli altri Paesi industrializzati, né tantomeno è giunta ad insidiare i numeri di utenza dei mezzi di comunicazione di massa tradizionali, Tv su tutti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Internet non è solo un nuovo media, è anche un posto per interagire con i brand. E non c’è dubbio che siamo nel momento più opportuno per abbracciare un grande cambiamento. Alain Heureux, Presidente e CEO di IAB Europa Lo scopo di questo elaborato è quello di tracciare alcune linee-guida per la pianificazione di una campagna pubblicitaria online in Italia, o, meglio, per l‟integrazione del new medium Internet all‟interno del media planning tradizionale di una campagna pubblicitaria. Innanzitutto occorre chiarire che non sembra affatto sbagliato considerare Internet e i connessi strumenti di comunicazione adatti alla costruzione di una relazione con il consumatore. Al contrario: essi possono essere considerati come potentissimi mezzi a tale scopo. Né si intende negare la tendenza verso la quale si sta muovendo la pubblicità negli ultimi anni, sempre più legata al brand e sempre più tesa a stabilire un legame duraturo con il proprio consumatore o potenziale tale. E allora perché così tanta attenzione alla singola campagna pubblicitaria piuttosto che alla comunicazione aziendale o alle pratiche di customer relationship management? Perché chi scrive è convinto che in Italia siano ancora le campagne pubblicitarie al centro dell‟attenzione, l‟unità minima di base della comunicazione pubblicitaria dell‟impresa, che si tratti di lanciare un nuovo prodotto o di far conoscere una promozione particolare. Questo non impedisce, tuttavia, all‟impresa di mantenere una linea di continuità che vada al di là della singola campagna pubblicitaria, che evidenzi la propria brand image, mantenendosi comunque riconoscibile agli occhi del consumatore. Un‟altra constatazione che ha condotto a questa conclusione è che in Italia, al contrario che per altri Paesi, la Rete stessa e anche gli strumenti di Web marketing non sono ancora tanto sviluppati da rendere facilmente possibile la conduzione di una campagna pubblicitaria solamente online: come verrà sottolineato all‟interno dell‟elaborato, il numero dei contatti sviluppati dai media tradizionali (Tv e stampa su tutti) è ancora decisamente più alto rispetto a quello, pur crescente, del numero degli utenti Internet. La logica conseguenza è che, per comunicare il proprio messaggio alla maggior parte del pubblico italiano, occorre ancora fare ricorso ai media tradizionali, che hanno grossi numeri, ma che difficilmente possono far nascere e sviluppare quella relazione con il consumatore di cui si parlava sopra.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi