Skip to content

Cordoglio e lutto nell'infanzia e nell'età adulta

Informazioni tesi

  Autore: Elisabetta Cardarelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1994-95
  Università: Libera Univ. degli Studi Maria SS.Assunta-(LUMSA) di Roma
  Facoltà: Pedagogia
  Corso: Scienze dell'Educazione
  Relatore: Sergio De Risio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 101

La morte è una realtà fondamentale dell'esperienza umana, ma è anche un tabù: si preferisce non parlarne o al limite mascherarla dietro parole che offendano meno la nostra sensibilità. Forse anche per questo è terreno di studi che raramente toccano il grande pubblico: sembra che la morte esista solo a livello astratto e che parlarne sia compito esclusivo degli ambienti scientifici. Nell'elaborazione di questo lavoro mi è apparsa come uno dei tanti distacchi che sono la costante della vita umana: è certo l'estrema separazione da chi amiamo e questo la rende tragica, ma è anche l'ultimo capitolo di una vita costellata di separazioni che cominciano nel momento stesso della nascita. Non si può quindi parlare del dolore per la morte di qualcuno se non si analizza il significato dei legami affettivi, che nell'attaccamento del bambino alla madre trovano la loro origine ed il loro prototipo. Per questo i primi capitoli delineano i tratti della costruzione del legame d'amore con la madre e l'angoscia che deriva dalla sua rottura. I capitoli 5 e seguenti trattano il controverso argomento del lutto nei bambini, il loro vissuto rispetto alla morte e le conseguenze di una grave perdita. Alla luce delle osservazioni degli studiosi in materia, si considera poi il modo migliore per avvicinare ed aiutare un bambino che abbia subito un lutto.
Nella seconda parte si analizza la reazione degli adulti alla perdita, con attenzione agli atteggiamenti dell'uomo di fronte alla morte in varie epoche ed in altre culture. Infine si considera quale possa essere il modo più valido di offrire sostegno ad una persona in lutto.
Questo lavoro non pretende di essere un manuale di istruzioni per l'uso, anche se qualcuno potrebbe trovarvi spunti di riflessione e di azione; quello che desidero di più è che convinca chi lo legge a non fuggire di fronte alla sofferenza causata dalla morte, ma a dare il suo personale ed unico contributo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
PREMESSA La morte e' una realta' fondamentale dell'esperienza umana, ma e' anche un tabu': si preferisce non parlarne o al limite mascherarla dietro parole che offendano meno la nostra sensibilita'. Forse anche per questo e' terreno di studi che raramente toccano il grande pubblico: sembra che la morte esista solo a livello astratto e che parlarne sia compito esclusivo degli ambienti scientifici. Nell'intraprendere questo lavoro ho avuto anch'io delle esitazioni, nonostante il mio interesse per l'argomento, pensando alle reazioni delle persone che si sarebbero trovate davanti questo elaborato. Ho cercato in un primo momento di "addolcire la pillola", circondando il corpo principale del lavoro con una serie di argomenti complementari che ne attutissero la crudezza. Mi ero quasi arresa all'usanza comune di girare intorno alla morte e a tutte le sue conseguenze senza farne la protagonista di questo lavoro, quando la semplice considerazione di una persona che stimo grandemente mi ha convinta a rompere ogni indugio: "La morte e' l'unica realta' comune a tutti". Ho cominciato cosi' ad addentrarmi nel mondo del lutto e del cordoglio, cercando di capire cosa accade a chi e' colpito da vicino dalla morte, per comprendere poi come si puo' stare accanto a chi e' in lutto nel cammino verso la guarigione. La morte mi e' apparsa come uno dei tanti distacchi che sono la costante della vita umana: e' certo l'estrema separazione da chi amiamo e questo la rende tragica, ma e' anche l'ultimo capitolo di una vita costellata di separazioni che cominciano nel momento stesso della nascita. Non si puo' quindi parlare del dolore per la morte di qualcuno se non si analizza il

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cordoglio
distacco materno
lutto
orfani
assenza dei genitori
elaborazione del lutto
perdita della madre
psicologia degli orfani
lutto infantile
morte dei genitori

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi