Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ermeneutica del testo letterario assisitita da colcolatore – Modelli e metodi di analisi testuale, morfosintattica, valutazione semantica e rappresentazione transmediale

La tesi, partendo dalla descrizione dello stato dell’arte nel campo della Linguistica Computazionale per quanto concerne il TAL (Trattamento Automatico della Lingua), affronta la problematicità del rapporto tra analisi quantitativa e qualitativa di un testo letterario e tra filologia scientifica, nel suo approccio prevalentemente funzionalista, ed ermeneutica, teleologicamente intesa quale sintesi della capacità interpretativa di un evento storico-culturale, linguistico nella fattispecie.
Il lavoro quindi si concentrerà sulle possibilità offerte dall’ausilio di metodi computazionali e automatici nell’analizzare morfosintatticamente un testo letterario al fine della sua rappresentazione semantica anche in formati transmediali, grafici, cromatici e tridimensionali, mediante l’utilizzo dei nuovi linguaggi di marcatura del testo e della gestione relazionale dei corpora. Allo stesso testo si tenterà di applicare alcuni modelli statistico-matematici al fine di caratterizzare lo stile narrativo e poterne valutare le discriminanti con altri scritti di autori e contesti letterari e storico-culturali diversi.
Nella conclusione si riprenderà il discorso sull’ermeneutica testuale valutando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali al fine di giungere ad una più accurata sintesi interpretativa a partire da paradigmi filologici consolidati per finire con quelli che, grazie proprio ai metodi computazionali, possono risultare maggiormente innovativi e promettenti.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La tesi, partendo dalla descrizione dello stato dell’arte nel campo della Linguistica Computazionale per quanto concerne il TAL (Trattamento Automatico della Lingua), affronta la problematicità del rapporto tra analisi quantitativa e qualitativa di un testo letterario e tra filologia scientifica, nel suo approccio prevalentemente funzionalista, ed ermeneutica, teleologicamente intesa quale sintesi della capacità interpretativa di un evento storico-culturale, linguistico nella fattispecie. Il lavoro quindi si concentrerà sulle possibilità offerte dall’ausilio di metodi computazionali e automatici nell’analizzare morfo- sintatticamente un testo letterario al fine della sua rappresentazione semantica anche in formati transmediali, grafici, cromatici e tridimensionali, mediante l’utilizzo dei nuovi linguaggi di marcatura del testo e della gestione relazionale dei corpora. Allo stesso testo si tenterà di applicare alcuni modelli statistico-matematici al fine di caratterizzare lo stile narrativo e poterne valutare le discriminanti con altri scritti di autori e contesti letterari e storico-culturali diversi. Nella conclusione si riprenderà il discorso sull’ermeneutica testuale valutando le opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali al fine di giungere ad una più accurata sintesi interpretativa a partire da paradigmi filologici consolidati per finire con quelli che, grazie proprio ai metodi computazionali, possono risultare maggiormente innovativi e promettenti.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Sartori Contatta »

Composta da 228 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2715 click dal 01/09/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.