Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi esplorativa e predittiva per confronti tra regimi fiscali europei

Presa come campione di riferimento la popolazione di AMeRIcA, ho voluto effettuare non la consueta esamina economico-demografica ma un ampliamento della stessa a carattere internazionale.
Simulando l’applicazione delle Leggi Finanziarie relative a sei nazioni europee, quali esempio per le loro peculiarità, ho analizzato similitudini e differenze tra i Paesi stessi. Italia, Francia, Germania, Irlanda, Spagna, Svezia: come incidono queste sei diverse fiscalità su uno stesso individuo di riferimento?
I sistemi italiano, tedesco, irlandese e spagnolo seguono una medesima linea fiscale basata sulla progressività dell’imposta sui redditi percepiti dai singoli individui; la Svezia si distingue per il mix tra imposte dirette e progressive, mentre la Francia si differenzia per il suo sistema basato sì sulla progressività dell’imposta ma anche sulla dichiarazione familiare dei redditi.
Ho introdotto, infine, i principali strumenti statistici atti al confronto ed alla valutazione di tali caratteristiche.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 It is generally agreed that, other things being equal, a considerable reduction in the inequality of incomes found in most modern commu- nities would be desirable. But it is not generally agreed how this inequality should be measured. The problem of the measurement of the inequality of incomes has not been much considered by English economists. It has attracted rather more attention in America, but it is in Italy that it has hitherto been most fully discussed. The impor- tance of the problem has been obscured by the inadequacy of the available statistics of the distribution of income in all modern com- munities. To such statistics as we have, no very fine measures can be applied. The improvement of these statistics is the business of statis- ticians, but the problem of measuring and comparing the inequalities, which improved statistics would more precisely reveal, should be ca- pable of theoretical solution now. No complete solution is presented in this paper, but only a discussion of certain points of principle and method. “Measurement of the inequality of incomes” The Economic Journal – september 1920 Hugh Dalton

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Chantal Mantovani Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 735 click dal 29/09/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.