Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Variabilità dei caratteri morfologici e agronomici di popolazioni sardo-corse di Lolium perenne L.

La tesi riguarda studi sull'adattamento di popolazioni sardo-corse di loglio perenne alle condizioni ambientali tipiche del clima mediterraneo

Mostra/Nascondi contenuto.
1. PREMESSA Lolium perenne L. è una delle specie erbacee più coltivate e più diffuse nel Mondo. E’ diffusa in areali a diversa climatologia in tutti i 5 continenti. La sua molteplicità d’uso l’ha resa una delle specie botaniche più studiate. Secondo il database di Agricola, tra il 1970 ed il 1996, 3300 pubblicazioni scientifiche hanno riguardato questa specie. In particolare, gran parte dell’attività scientifica ha riguardato l’impiego del loietto inglese nella costituzione di turfs, cioè di inerbimenti a scopo sportivo e ricreativo; di un certo rilievo è stato anche l’interesse rivolto ad aspetti gestionali (capacità di ricaccio al taglio) e fisiologici (accumulo di riserve di carboidrati, arido- resistenza, bilanci idrici), sempre nell’ottica dell’impiego in campi da golf, campi sportivi in genere, parchi urbani, giardini ecc. Minore interesse, almeno negli ultimi anni, sembra essere stato rivolto all’impiego foraggero del loglio perenne, in particolare in ambienti semi-aridi; nonostante diversi risultati scientifici ottenuti dimostrino che i genotipi di origine mediterranea sono più tolleranti alla siccità delle varietà commerciali originarie di climi più umidi e freschi (Australia, Nuova Zelanda, Centro Europa), allo stato attuale, le varietà commerciali disponibili nel mercato sementiero non soddisfano pienamente i requisiti richiesti ad una pianta da foraggio, da utilizzare con animali al pascolo, in ambienti semi-aridi mediterranei. In pratica, non ci sono cultivars pienamente affidabili dal punto di vista colturale, sia nell’impiego in purezza che in 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Agraria

Autore: Michele Loggias Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 274 click dal 25/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.