Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La scrittura come strumento riabilitativo

In tale contesto si propone la scrittura come strumento riabilitativo psichiatrico e psicosociale. Attraverso un'esperienza sul campo, realizzatosi, nell'ospedale psichiatrico giudiziario di S. Eframo, durata 2 anni, con la partecipazione di un gruppo di 5 pazienti, si sono realizzate diverse attività di scrittura specificate nella seguente tesi. Il connubio "gruppo" e "scrittura" avevono l'obiettivo di migliorare e recuperare le abilità di comunicazione e le capacità relazionali dei partecipanti affetti da gravi disagi psichici.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 “Le cose più importanti della nostra vita non sono né straordinarie né grandiose. sono i momenti in cui ci sentiamo toccati gli uni dagli altri.” Jack Kornfield Premessa In questo lavoro di tesi si propone “la scrittura come strumento di riabilitazione”. In tale contesto, la scrittura, attraverso un iter di sviluppo e di crescita assume ruoli e compiti diversi sino a manifestare in pieno la sua forza espressiva e potenza comunicativa, divenendo strumento di riabilitazione. Nel primo capitolo diventa protagonista della sua stessa storia. Compiendo un percorso dalle origini ad oggi, si evolve in comunicazione diversa, ma, ugualmente essenziale ed efficace all’oralità. Nel secondo capitolo, invece, incontrandosi con la terapia, ora divenendo supporto e strumento; ora identificandosi con questa; si arricchisce di quegli elementi fondamentali per raggiungere la meta proposta.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Nunzia Famiglietti Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1424 click dal 08/10/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.