Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La depressione post-partum

La depressione post-partum o postnatale (Post-partum Depression, PPD, o PND) è caratterizzata da una sintomatologia in cui posso comparire alcuni di questi sintomi: ansia, tristezza, sofferenza, disperazione, frequenti crisi di pianto, umore disforico, sentimenti di colpevolezza, di fallimento,di incapacità, paura di non essere all'altezza, timore ossessivo di poter far del male al bambino, fobie e nei casi più gravi possibile ideazione suicidaria. Caratteristici sono anche i disturbi del sonno e dell’appetito, scarsa cura di sè, della casa o del bambino. Tutto è vissuto o come a rallentatore, con grande fatica, o convulsamente, con forte ansia e attivazione, senza concedersi un minuto di sosta, nemmeno quando necessario (O'Hara, 1987). L'esordio di tali episodi depressivi tende a verificarsi prevalentemente tra la quarta e l'ottava settimana del perido puerperale (Seyfried & Marcus, 2003). Recenti ricerche hanno indicato che tale patologia colpisce mediamente il 10% delle puerpere. La considerevole percentuale di donne che soffrono di tale disturbo e l’impatto che questo ha in termini intra ed interpersonali della donna mostrano come questo sia da considerarsi un problema che necessita di maggiore attenzione.
In questo lavoro si parlera' nello specifico della depressione post-partum, dei fattori implicati nello sviluppo di questo tipo di depressione e dei due estremi del disturbo depressivo (post-partum blues e psicosi post-partum). La tesi è sviluppata in 3 capitoli. Il primo capito è dedicato alla depressione postpartum, dando all'inizio un'inquadratura storica del disturbo e, successivamente mediante la lettura scientifica in merito, affrontando l'incidenza e gli aspetti clinici di tale disturbo. Nel secondo capitolo l'attenzione è stata invece rivolta ai principali fattori di rischio, di diversa natura, che possono influire nell'insorgenza della depressione post-partum. Verranno quindi affrontati i fattori principali riscontrati in letteratura quali: fattori bilogici, psicosociali e psicologici. Verrà poi' ampliamente esaminato il ruolo dei fattori ormonali nella depressione postpartum. Il terzo e ultimo capito è incentrato sui due poli estremi del disturbo depressivo che può insorgere nel postpartum, rappresentati da post-partum blues, forma molto diffusa di oscillazioni umorali della donna nelle ore immediatamente successive al parto e psicosi post-partum, forma fortunatamente poco diffusa ma ben piu grave. Si è cercato di cogliere gli aspetti salienti, l'etiologia, l'impatto e il trattamento della post-partum blues e della psicosi post-partum, ponendo l'attenzione sugli aspetti caratterizzanti di tali disturbi dell'umore.

Mostra/Nascondi contenuto.
La depressione post-partum o postnatale (Post-partum Depression, PPD, o PND) è caratterizzata da una sintomatologia in cui posso comparire alcuni di questi sintomi: ansia, tristezza, sofferenza, disperazione, frequenti crisi di pianto, umore disforico, sentimenti di colpevolezza, di fallimento,di incapacità, paura di non essere all'altezza, timore ossessivo di poter far del male al bambino, fobie e nei casi più gravi possibile ideazione suicidaria. Caratteristici sono anche i disturbi del sonno e dell‟appetito, scarsa cura di sè, della casa o del bambino. Tutto è vissuto o come a rallentatore, con grande fatica, o convulsamente, con forte ansia e attivazione, senza concedersi un minuto di sosta, nemmeno quando necessario (O'Hara, 1987). L'esordio di tali episodi depressivi tende a verificarsi prevalentemente tra la quarta e l'ottava settimana del perido puerperale (Seyfried & Marcus, 2003). Recenti ricerche hanno indicato che tale patologia colpisce mediamente il 10% delle puerpere. La considerevole percentuale di donne che soffrono di tale disturbo e l‟impatto che questo ha in termini intra ed interpersonali della donna mostrano come questo sia da considerarsi un problema che necessita di maggiore attenzione. In questo lavoro si parlera' nello specifico della depressione post-partum, dei fattori implicati nello sviluppo di questo tipo di depressione e dei due estremi del disturbo depressivo (post-partum blues e psicosi post-partum). La tesi è sviluppata in 3 capitoli. Il primo capito è dedicato alla depressione postpartum, dando all'inizio un'inquadratura storica del disturbo e, successivamente mediante la lettura scientifica in merito, affrontando l'incidenza e gli aspetti 2

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Alice Niccià Contatta »

Composta da 34 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4309 click dal 11/10/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.