Skip to content

Virtual Banking: minaccia o integrazione?

Informazioni tesi

  Autore: Manuel Iommi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Marketing Management
  Relatore: Luca Molteni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

Il presente studio si pone l'obiettivo di indagare in profondità gli sviluppi recenti che stanno caratterizzando il mercato bancario italiano. In particolare, il fine ultimo della ricerca è capire se i nuovi business model che si stanno affermando, basati sulla dematerializzazione delle strutture e dei luoghi e sulla virtualizzazione dell'attività d'intermediazione bancaria costituiscano una naturale evoluzione del banking tradizionale, proponendo dei modelli di business, organizzativi e strategici migliori, e quindi più efficaci ed efficienti, oppure se queste nuove configurazioni e le relative value proposition siano in qualche modo complementari al banking tradizionale, rispondendo ad esigenze diverse del consumatore finale.
Dopo una prima parte introduttiva, relativa all'evoluzione della banca nel tempo e all'analisi del mercato bancario italiano, si cercherà di dare una risposta all'interrogativo proposto mediante il ricorso sia alla letteratura sull'argomento che ad un'analisi field project condotta mediante questionario di rilevazione.
Come si potrà osservare, i risultati emersi dal lavoro di ricerca hanno fatto propendere per un'interpretazione di complementarietà fra le due alternative. Complementarietà che può essere intesa sia a livello di singolo individuo che a livello di offerta di mercato. Alla luce di questa interpretazione si è anche cercato di elaborare delle possibili implicazioni manageriali per entrambe le tipologie di business, virtuale e tradizionale, che consentano lo sviluppo di una value proposition più efficace e differenziata sul mercato bancario.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
vii INTRODUZIONE Come per diverse altre industries (si pensi, ad esempio, ai trasporti, al turismo, alla musica e al settore cinematografico), a partire dalla rivoluzione della banda larga e alla relativa diffusione presso le famiglie italiane, datata primi anni duemila, l‟universo finanziario sta attraversando una fase in cui si assiste ad un progressivo snellimento delle procedure operative, che permette notevoli miglioramenti in termini di efficienza, e a nuove modalità di relazione con la clientela, che consentono di migliorare l‟efficacia dell‟offerta, la soddisfazione dei clienti. Nello specifico, in ambito bancario, si è iniziato a parlare del modello della banca a distanza. La banca a distanza (o remote banking) rappresenta una nuova modalità di erogazione del servizio, tramite canale telematico, che fa venir meno la necessità di recarsi presso una struttura bancaria fisica (il classico sportello), perché si basa su un rapporto banca-cliente che avviene a distanza. Tramite l‟ausilio di tecnologie che possono avere un grado più o meno avanzato di innovatività, come servizi telefonici, portali internet, applicazioni per smartphone, oggi la clientela bancaria può eseguire gran parte delle operazioni da casa propria, dal proprio ufficio o mentre è in viaggio. Nel 1999, anno in cui prevaleva ancora una fiducia incondizionata nelle nuove tecnologie informatiche e telematiche della new economy, in La Banca Virtuale. Le nuove opportunità di business elettronico (Faletti, Marcandalli e Pacchiardo, 1999, p.7-8), gli autori affermano: “La banca ha subìto nel tempo una forte evoluzione, passando dal trattare monete e banconote a forme virtuali delle stesse […] Una banca che non si fosse adeguata a queste nuove forme di servizio con tutta

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

banca etruria
banche virtuali
business model
business strategy
conti correnti
conti deposito
field project
fineco
ing direct
mercato bancario
operatori virtuali
pronti a termine
questionario
ricerca sul campo
virtual banking
webank
websella

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi