Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Duello nell'Italia post-unitaria fra società, dottrina giuridica e giurisprudenza

La tesi tratta del duello in Italia alla fine del 19° Secolo. La c.d. "cultura del punto d'onore", nata nel medioevo e sviluappata grazie all'opera di numerosi trattatisti durante il rinascimento, non fu fermata nell'Età dei lumi. Mutata, ma mai snaturata, proseguì il suo corso durante tutto l'800, e si spense solo ad opera di un'efficace repressione messa in atto dal regime fascista. Nel periodo che intercorse tra la nascita del Regno d'Italia e l'inizio del 20°secolo tale cultura ebbe un picco di popolarità, e la nascente borghesia urbana fece propri molti dei suoi dettami.

Mostra/Nascondi contenuto.
9 §1. Il duello nel Regno d’Italia: mentalità e dimensioni del fenomeno. “A ogni libero cittadino poteva capitare di svegliarsi un giorno e ritrovarsi sulle pagine di un giornale, ritratto come un ladro, una spia, un ruffiano o chissà cos’altro. E allora duelli di qua e duelli di là. Oh, che vita quella!” Paolo Ferrari, Cenni storici, 1928. 1. Spesso, quando ci si presenta davanti un argomento di cui abbiamo una conoscenza superficiale o completamente lacunosa, la prima cosa che facciamo è cercare di decostruirlo, osservando con attenzione i termini precisi in cui la questione é posta, al fine di poter risalire a informazioni sul tutto partendo da quelle che riusciamo a ricavare dalle parti. Allo stesso modo, se, nellʼimpossibilità di consultare un dizionario, fossimo confrontati con un vocabolo di cui ignoriamo totalmente il significato, lʼunico tentativo possibile di interpretazione sarebbe un faticoso sforzo di memoria teso a determinarne anche solo approssimativamente lʼetimologia. Risalendo alle sue radici, “smontiamo” una parola sconosciuta in altre parole, e il conoscere il significato di anche solo alcune di queste magari non ci potrà svelare il significato esatto del vocabolo sconosciuto, ma quantomeno ci potrà dare indizi e informazioni importanti sul suo uso e ambito applicativo. Detto questo, potremmo però subito rilevare come “Duello” non sia certo un vocabolo raro, tecnico o esotico. Esso descrive un costume storico e sociale di risoluzione privata di contrasti tra due persone la cui storia attraversa i secoli. Questa lettura, assolutamente corretta ma superficiale, è stata proposta più volte da arte, letteratura e cultura popolare, ed oggigiorno nessuno ne ignora il significato. Se però ci venisse chiesto di descrivere quale, tra le sue diverse raffigurazioni, crediamo possa riflettere più fedelmente quella che fu la realtà di questo istituto, sarebbe per noi più difficile darne una descrizione storicamente attendibile, dopo essere stati esposti per lungo tempo solamente a una versione spettacolarizzata. Unʼanalisi etimologica del vocabolo forse potrà dirci di più di quanto appaia a prima vista. Lʼorigine di questa parola risale al medioevo, dalla fusione dei due vocaboli latini duo e

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Enrico Camana Contatta »

Composta da 126 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1260 click dal 28/10/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.