Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ''Via Sacra'', ieri ed oggi - aspetti storico-socio-antropologici della religiosaità nel Gargano.

Affresco specifico degli aspetti storico-socio-antropologici della terra garganica, dagli albori fino al "fenomeno" recente di Padre Pio. Focus dettagliato su usi e consuetudini di tutti i "peregrini"che sono transitati su questa terra. Analisi e ricerca relative alla via sacra langobardorum, partendo da un approccio macro, arrivando ad uno micro.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Il Gargano è un compendio di natura: il sole che splende per tutto l’anno, il mare ancora incontaminato, le foreste, le pinete odorose, il vento e le onde marine modellando la pietra carsica della costa, hanno creato veri capolavori di natura quali: grotte, faraglioni, baie, insenature che si susseguono lungo tutta la costiera rocciosa. E’ un compendio di storia, archeologia e di cultura che affonda le sue origini agli albori del tempo, intrecciandosi alla mitologia, e che ha dato vita a una cultura profonda e ancestrale che ancora oggi si svela tra tracce, ritrovamenti e testimonianze, grazie anche alle millenarie tradizioni che si sono radicate nelle popolazioni garganiche. Strabone e Licofrone parlano di due santuari dedicati a Calcante e a Podalirio, ritenuto figlio di Asclepio (guaritore per eccellenza). […] “si vedono su un’altura, di nome Drion, due templi, l’uno di Calcante sulla cima: gli sacrificano un montone nero quelli che consultano l’oracolo, dormono sdraiati sulla pelle; in basso ai (suoi) piedi quello di Podalirio, distante dal mare circa 100 stadi: e da esso monte scorre un fiumicello che guarisce le malattie del bestiame” (Strab., 6, 3,9). Con l’avvento del cristianesimo, i culti e i miti largamente diffusi nell’antica Daunia cedettero progressivamente il posto alla nuova fede, capace di dare risposte più adeguate al bisogno di verità delle popolazioni daunie. A Diomede, Atena, Apollo, Dauno, Giano, Giove e a tante altre divinità pagane si sostituirono santi e martiri cristiani, il cui culto ha esercitato una notevole influenza nella società e attorno a cui sono fiorite, durante la tarda antichità e l’Alto Medioevo, numerose pie leggende. Il Gargano è un compendio di sacralità e misticismo che ha da sempre attirato pontefici, re, crociati e semplici pellegrini che hanno percorso le difficili vie della montagna recando omaggio all’Arcangelo

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Davide D'aloia Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 469 click dal 26/11/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.