Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Leggi tributarie retroattive e Statuto dei diritti del contribuente

La tesi tratta del problema dell'irretroattività tributaria in generale ma soprattutto con riferimento alla giurisprudenza costituzionale dal 2000 in poi, ovvero dall'anno dell'entrata in vigore dello Statuto dei diritti del contribuente.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. La prima domanda che ci si potrebbe porre in relazione alla Legge 212\2000 (disposizioni in materia di Statuto dei diritti del contribuente) ha il fine di chiarire le ragioni che stanno alla base dell’importanza della legge medesima; in altre parole, ponendo un quesito diretto: perché lo statuto in questione è così rilevante all’interno della materia tributaria? Bene, l’importanza di questa legge è dovuta all’inesistenza di un codice tributario organico (per ragioni di obiettiva difficoltà). Viene quindi in evidenza l’antitesi esistente tra lo Statuto e le precedenti norme, laddove il primo si presenta quale disciplina per princìpi (stabilità) e il secondo quale disciplina di dettaglio (dinamicità). A rafforzare lo spessore che assume lo Statuto vi è la convinzione che il metodo casistico (unico e dominante in diritto tributario prima dell’entrata in vigore della legge in questione) sia deprecabile e pericoloso perché porta inesorabilmente all’arbitrio, toglie alla legge ogni funzione di garanzia e svuota il ruolo della giurisprudenza (1). Sembra quindi che a un certo punto si sia sentita la necessità di una legislazione che procedesse per princìpi, esigenza questa che ha dato vita alla Legge 212\2000. 2. lo Statuto dei diritti del contribuente è una legge ordinaria (inquadramento all’interno della gerarchia delle fonti) contenente norme generali che rappresentano l’attuazione di norme costituzionali, peraltro esplicitamente richiamate all’art.1 comma 1 (clausola di autoqualificazione) dalla seguente proposizione: “in attuazione degli articoli 3,23, 53 e 97 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Alberto Montagano Contatta »

Composta da 23 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1156 click dal 22/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.